***************


Dermatite

Le dermatiti sono una grande famiglia di disturbi legati alla pelle. Sono solitamente non gravi ma a volte lunghe da curare e fastidiose anche perché sono percepite da chi ne soffre come socialmente inaccettabili.

Sommario:

- cos'è e da cosa è causata
- dermatite seborroica
- dermatite atopica
- dermatite da stress
- aiuti e rimedi naturali

Cos'è e da cosa è causata
Col termine dermatite si intende una serie di infiammazioni della pelle derivate da diversi fattori anche molto diversi tra di loro: allergici (a sostanze chimiche o naturali), infettive (batteri, funghi, ecc.), irritativi (sole, agenti atmosferici), o psicologici (stress, ecc.).

Dermatite seborroica
La dermatite seborroica è una malattia della pelle che comporta un' infiammazione con sfaldamento di residui grassi di pelle morta. Si tratta di un'affezione benigna, antiestetica, che interessa il cuoio capelluto ed il viso dell'adulto o del lattante. Il termine seborroico viene dalla parola “sebum” che designa il grasso prodotto dalla pelle. La ripercussione psicologica della dermatite seborroica può essere importante con un impatto negativo sulla qualità della vita degli individui colpiti.

La dermatite seborroica è una malattia cronica della pelle abbastanza frequente: colpisce dall’1 al 3% della popolazione. Evolve in funzione dell'età e si manifesta di rado prima della pubertà; il picco di frequenza di questa dermatite si situa tra 18 e 40 anni e raggiunge maggiormente gli uomini. Ha comunque la tendenza naturale a diminuire dopo i 40 anni.
Questo tipo di dermatite si verifica nelle regioni della pelle dette seborroiche, cioè ricche di sebo.
Tuttavia esso svolge probabilmente soltanto un ruolo facilitatore della proliferazione di un fungo cutaneo: le Malassezia furfur. Infatti, Malassezia furfur è presente in forte densità nelle zone raggiunte dalla dermatite seborroica. Esistono anche diversi fattori che intervengono nella comparsa di questa malattia: climatici, neurologici, psicologici e medici.

Dermatite atopica
Le persone che soffrono di dermatite atopica sono sempre più numerose. Trent’anni fa meno del 5% dei bambini neonati presentava una dermatite atopica. Attualmente ci si avvicina al 20% (stime derivate da uno studio ISAAC, Lancet 1998).
La dermatite atopica è una malattia che mescola ipersensibilità immediata e ritardata per gli allergeni standard dell'ambiente. È anche detta prurito del lattante, eczema costituzionale, eczema atopico o dermatite del lattante. I termini usati fanno dunque soprattutto riferimento al lattante ma anche l’adulto può soffrirne.
Le dermatiti atopiche sono di meccanismi allergici con una reazione molto viva che danneggia la pelle e le mucose e facilita così l'aggravarsi delle lesioni e dunque nuove sensibilizzazioni.
Per molto tempo si sono ignorati i sottili meccanismi di questa allergia: né completamente immediata né completamente ritardata. I recenti studi in immunologia hanno permesso di mettere maggiormente in evidenza i legami che collegano questi due modi di reazione.
La dermatite atopica è dunque un eczema di contatto legato non soltanto ai prodotti chimici usuali ma anche agli allergeni aerei (acari, pollini, ecc.…).

Dermatite da stress
I soggetti che non esprimono bene le loro emozioni o che sono troppo attivi e non intellettualizzano ciò che vivono, sono più inclini alle dermatosi legate allo stress.
Lo stress non è l'unico fattore eziologico, spesso la causa è un’altra ma lo stress peggiora i sintomi. Occorre anche dire che le malattie della pelle, esse stesse sono una fonte di stress: bisogna dunque approcciare il problema trattando soprattutto la malattia della pelle.
Spesso le dermatiti da stress si manifestano dopo lutti familiari, grossi problemi professionali o scolastici. La dermatosi è significativamente associata ad un aumento del consumo d'alcol, e più si è stressati più parallelamente la dermatosi si aggrava, così è difficile sapere qual è la causa e quale la conseguenza.

Aiuti e rimedi naturali
Per la dermatite atopica si consiglia di migliorare l'ambiente in cui si vive per limitare i rischi di sensibilizzazione (ad esempio scegliere con cura i prodotti alimentari, cambiare l’aria delle stanze ecc); di escludere le sostanze rischio (profumi, conservanti, gomme, ecc.); di sospendere l’uso degli agenti irritanti (lana, sintetici, detersivo, ammorbidente) e infine di rivedere l’uso dei cosmetici (usare prodotti semplici chimicamente e non variare troppo).
Si può cercare di restaurare l'immunità passiva grazie a creme correttamente scelte in funzione della pelle del bambino (con ad esempio, un contributo eventuale in omega 3).
Per la dermatite da stress è possibile aiutare i pazienti a reagire in modo diverso allo stress ad esempio con sport, un migliore sonno, un psicoterapia, il rilassamento, lo yoga o l’utilizzo di piante calmanti come la valeriana, la passiflora, la melissa e l’ escolzia.

Per chi vuole curarsi in maniera naturale usando prodotti specifici per i problemi della pelle, l’ olio di borragine (Borago officinalis) è senz’altro un ottimo prodotto. Ha proprietà rigeneratrici, ravviva la pelle danneggiata ed irritata ed è un notevole prodotto antirughe e contro i capelli secchi.
Si tratta di una pianta protettiva delle cellule, ammorbidente per la pelle e anti-smagliature.
Un’altra pianta utile nei casi di dermatite è l’ enotera (Oenothera biennis), una pianta medicinale utile per curare ed alleviare la sindrome premestruale come pure diversi problemi di pelle, che si assume spesso sotto forma di capsula o di crema dall’uso esterno.


Erboristeria online

Rodiola.it è l'erboristeria online che dal 2000 propone vendita on line di prodotti naturali per la bellezza ed il benessere.

Giudizi di rodiola.it
 
 
 
 
 
rodiola.it

SPEDIZIONI

spedizioni dei prodotti

I tuoi acquisti viaggiano con i migliori corrieri espressi che consegnano in 24h/48h


PAGAMENTI

Come pagare i tuoi acquisti

Carta di credito - Contrassegno - Bonifico bancario - Bollettino postale


REGISTRO DELLE IMPRESE Sito sicuro Rodiola.it FEDERCOMIN