Dolori nella sindrome premestruale


Dolori mestruali

Più di un’adolescente su due soffre di mal di pancia tutti i mesi durante i primi giorni di mestruazioni, ma dolori di questo tipo possono arrivare improvvisamente e in maniera anche intensa a tutte le età, per diverse cause.

Sommario:
- cause
- sindrome premestruale
- dolori premestruali
- dolori mestruali in gravidanza
- rimedi e aiuti naturali

Cause
Il dolore mestruale è legato alla caduta degli ormoni verso la fine del ciclo, fattore scatenante della secrezione di prostaglandine che fanno contrarre l’utero per espellere una parte della mucosa che serve, in caso di gravidanza, come nido per l’embrione. È come se fosse una specie di parto in miniatura.
Molte donne, soprattutto durante l’adolescenza, ne soffrono in maniera regolare; se invece il dolore si presenta improvvisamente ed in maniera molto forte, bisogna contattare un medico perché si potrebbe trattare di un’infezione, di una gravidanza extra-uterina o di endometriosi, un disturbo che concerne una donna su cinque dopo i 45 anni.
Senza che si sappia perché, dei piccoli tratti di tessuto mucoso si spingono all’esterno dell’utero, provocando dei dolori principalmente al momento delle mestruazioni.
È necessario fare un’ecografia per escludere che l’avanzare dell’endometriosi porti ad una situazione di sterilità.

Sindrome premestruale
La sindrome premestruale consiste in una serie di sintomi fisici e psicologici che avvengono durante la settimana che precede le mestruazioni. Questi sintomi normalmente scompaiono con l’arrivo delle mestruazioni stesse o poco dopo il loro inizio.

Quasi il 75% delle donne fertili prova del disagio alla vigilia delle mestruazioni, che si manifesta con crampi leggeri dell'utero. Ciò non impedisce loro di proseguire le loro attività normali ed è, tutto sommato, poco sgradevole.
Dal 20% al 30% delle donne invece, presenterebbero tutti i sintomi della sindrome premestruale, un disordine le cui manifestazioni psicologiche sono molto pronunciate.
Si comprendono ancora male le ragioni esatte del fenomeno del dolore pre-mestruale.
Le donne che soffrono per la sindrome premestruale avrebbero un’ipersensibilità alle fluttuazioni ormonali che si producono nel corso del ciclo mestruale.
Le ricerche condotte fino ad oggi segnalano che la sindrome premestruale toccherebbe soprattutto le donne che fumano, che sono sottoposte ad un livello elevato di stress, che fanno poco esercizio fisico, che dormono poco, o che hanno un'alimentazione ricca in caffeina, in alcool, in sale, in carne rossa ed in prodotti alimentari zuccherati.
Potrebbero anche essere responsabili eventuali carenze nutrizionali in calcio, in magnesio o in vitamine del complesso B.

Dolori premestruali
I sintomi più correnti sono un rigonfiamento del basso-ventre, una grande stanchezza, sintomi causati da ritenzione idrica: aumento di peso, seni sensibili e gonfi, mal di gambe o gambe pesanti, traspirazione abbondante delle mani e dei piedi, mal di testa o emicranie, crampi addominali, dolori muscolari, in particolare al fondo schiena, acne.
I sintomi di tipo emotivo sono: umore mutevole, irritabilità, aggressività, difficoltà a concentrarsi, depressione, aumento o ribasso della libido, aumento di desiderio di prodotti alimentari zuccherati o salati.

Dolori mestruali in gravidanza
La gravidanza è uno di quegli eventi nella vita di una donna che comportano molte modificazioni, ad esempio ormonali e di fabbisogno di nutrienti. In comune con le mestruazioni c’è un aumentato fabbisogno di calcio e magnesio che sono stati recentemente individuati da degli studi come due nutrienti fondamentali per la riduzione o l’eliminazione degli sgradevoli dolori al ventre che si manifestano durante la sindrome premestruale e talvolta la gravidanza.

Rimedi e aiuti naturali
Molte donne trovano sollievo sdraiandosi e mettendosi una borsa d’acqua calda sulla pancia ma ognuna trova una posizione o un trucco che le si addice di più.
Il dottor Christian Jamin dell’Istituto di Ginecologia di Parigi consiglia l’omeopatia.
Il trattamento omeopatico prevede 5 granuli sotto la lingua 3-4 volte per giorno di Colocynthis 9 CH o di Caulophyllum 9 CH.

Il dottor Guy E. Abraham, professore di ginecologia dell’Università di Los Angeles suggerisce queste piste per attenuare il dolore e la sindrome premestruale: usare meno zuccheri raffinati e meno latte, meno sale consumando invece più fibre e acidi grassi essenziali.

La naturopata Barbara Boutry propone integratori a base di olio di Enotera (Oenothera biennis), una pianta che abbonda in acidi grassi insaturi come ad esempio l’acido linoleico e l’acido oleico, nonché un’associazione di vitamina B6, magnesio e taurina per combattere il nervosismo, e per quanto riguarda il dolore consiglia l’agnocasto (Vitex agnus castus).

La foglia di Rubus idaeus è spesso usata per i disturbi tipicamente femminili, dai dolori mestruali alla sindrome dell’ovaio policistico e come anti-emorragico.

La camomilla (Matricaria chamomilla L.), viene assunta ad esempio sotto forma di gocce di tintura madre come ottimo coadiuvante contro il nervosismo legato alla sindrome pre-mestruale. Invece il suo uso in gravidanza è sconsigliato.

I semi di Ribes, o il ribes macerato, hanno ricevuto molta attenzione ultimamente dai fitoterapisti, perché contengono grandi quantità di omega 3 e omega 6 che ne indicano il suo uso per i sintomi della sindrome premestruale nonché dell’asma e dell’artrite.

Infine l’Escolzia ha un largo uso in questi casi soprattutto per combattere l’ansia e l’insonnia legata a questi disturbi.

Erboristeria online

Rodiola.it è l'erboristeria online che dal 2000 propone vendita on line di prodotti naturali per la bellezza ed il benessere.

Giudizi di rodiola.it
 
 
 
 
 

Rimedi naturali


SPEDIZIONI

spedizioni dei prodotti

I tuoi acquisti viaggiano con i migliori corrieri espressi che consegnano in 24h/48h


PAGAMENTI

Come pagare i tuoi acquisti

Carta di credito - Contrassegno - Bonifico bancario - Bollettino postale


REGISTRO DELLE IMPRESE Sito sicuro Rodiola.it FEDERCOMIN