Bruciore allo stomaco.

Bruciore allo stomaco.

Il bruciore di stomaco è uno di quei disturbi che a tutti capita di provare almeno una volta nella vita. Purtroppo.

Pubblicato : 13/04/2017 07:37:16
Categorie : Enrico Nunziati , Intestino e digestione

Il bruciore di stomaco è una condizione comune e molto fastidiosa e si presenta quando l’acido presente nello stomaco risale lungo l’esofago. La sensazione è molto spiacevole e dà l’impressione di avere un fuoco accesso nella zona del petto; fortunatamente le cure sono disponibili in quantità sufficiente a garantire sempre il sollievo ed è possibile scegliere, oltre alle classiche medicine, anche rimedi naturali per il bruciore di stomaco.

Uno dei più diffusi è il calcio, principio attivo tra l’altro utilizzato in molti dei farmaci antiacidità da banco.

Chi consuma questi medicinali come fossero caramelle o presenta i sintomi di bruciore di stomaco quasi ogni giorno, dovrebbe consultare subito un medico, perché potrebbe essere affetto dal cosiddetto reflusso gastroesofageo.

cause di bruciore di stomaco

Episodi frequenti di bruciore di stomaco possono causare, nel lungo periodo, compressione ed infiammazione dell’esofago, per cui è sempre opportuno intervenire tempestivamente. Vediamo come.

I rimedi naturali per il bruciore di stomaco

Al momento la ricerca sui rimedi naturali non è particolarmente approfondita, tuttavia la maggior parte degli studi sono concentrati su alcune erbe officinali: angelica, cumino dei prati, iberide bianca, camomilla tedesca, celidonia grande, balsamo di limone, liquirizia cardo mariano e menta piperita. Esistono anche alcuni integratori naturali che possono essere di aiuto, tra questi l’alginato di sodio è certamente il più utile in quanto riduce in maniera rapida il bruciore di stomaco ed il reflusso gastrofageo.

Altri rimedi naturali

La melatonina, un integratore utilizzato per favorire il sonno, ha una funzione lenitiva per i sintomi dell’acidità di stomaco. Tuttavia, vi è ancora incertezza sulla sua effettiva efficacia. In ogni caso, prima di assumere ogni tipo di rimedio naturale, è sempre consigliato consultare il proprio medico, perché alcuni integratori possono presentare effetti collaterali o interferire con dei medicinali già in somministrazione.

Bere latte aiuta a ridurre il bruciore?
È comune leggere e sentire commenti favorevoli a proposito dell’efficacia del latte nei confronti del bruciore di stomaco; in realtà, l’effetto iniziale è quello del sollievo, ma i grassi del latte stimolano successivamente la produzione di acidi, peggiorando di fatto la condizione.

Masticare una gomma porta sollievo?
Può sembrare strano ma la masticazione di un chewing gum stimola la produzione di saliva, che è un attenuatore dell’acidità. Inoltre comporta deglutizioni più frequenti, respingendo così gli acidi in risalita. È importante però verificare che la gomma da masticare sia senza zuccheri, in modo da preservare la salute dei denti.

Soluzioni fai da te alternative per il bruciore di stomaco
Oltre alle piante e ai farmaci, è possibile prevenire e alleviare l’acidità con semplici strategie:

  • Cosa mangiare: evitare i cibi che possano attivare il processo di risalita degli acidi e consumare con molta attenzione caffeina, bibite gassate, cioccolata, menta, succhi di frutta, pomodori, cipolle e alimenti dall’alto contenuto di grassi. Le fibre invece mantengono attivo e in saluto il tratto digestivo. In generale, è sempre meglio ridurre le porzioni, provando a consumare cinque o sei pasti piccoli in un giorno invece di tre abbondanti. Le abbuffate sono infatti una causa scatenante il bruciore di stomaco.

  • Quando mangiare: i pasti dovrebbero essere consumati sempre due o tre ore prima di andare a dormire o a riposare, così da permettere allo stomaco di completare la digestione prima di assumere una posizione distesa.
  • Come mangiare: masticare lentamente e fare piccoli bocconi.

  • Perdere peso: un eccesso di grasso addominale esercita pressione contro lo stomaco, forzando gli acidi nella risalita verso l’esofago. Importante è anche l’esercizio fisico regolare.

  • Prendere nota: appuntare i cibi assunti ogni volta che si manifesta il bruciore di stomaco aiuta a stringere il cerchio intorno alle sostanze irritanti, permettendo così di evitarle.

  • Eliminare le sigarette: il fumo provoca tante malattie e problemi, tra cui si annovera anche il bruciore stomaco, a causa della sua attività che riduce l’efficacia dei muscoli preposti a trattenere gli acidi nello stomaco.

  • Dormire in maniera corretta: assumere una posizione favorevole a letto è fondamentale per ridurre i sintomi dell’acidità durante il sonno. Si consiglia di inclinare l’appoggio per la testa, ma non di aggiungere più cuscini per rialzarla.

Prodotti consigliati

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)