Fegato, malattie, prevenzione e rimedi naturali

Il fegato è una ghiandola importante per il corretto funzionamento della macchina uomo. Conoscere quale è il suo ruolo è importante al fine di poter prevenire molte delle malattie comuni a suo carico.

Pubblicato : 18/01/2011 12:54:31
Categorie : Intestino e digestione , Maria Elena Frosini , Rimedi naturali per tutti , Rimedi per la Terza eta

Sommario:
- Che cos'è il fegato
- Malattie del fegato
- Erbe officinali amiche
- La salute nell'alimentazione


Il fegato è la più grande ghiandola presente nel nostro organismo. Si trova nella parte superiore destra della cavità addominale,subito sotto il diaframma. Ha un colore rosso scuro ed una forma ovoidale. E' un organo indispensabile per la vita poichè svolge tantissime funzioni, tutte importanti per il mantenimento del nostro stato di benessere. Vediamole insieme:

- Produce e secerne la bile nell'intestino, operazione fondamentale per la digestione ( soprattutto dei grassi ).

- Trasforma ed elimina parzialmente colesterolo e trigliceridi provenienti dall'intestino e dai tessuti ricchi di grassi.

- Trasforma il glicogeno in glucosio da utilizzare come fonte energetica immediata, allorchè l'organismo lo richiede.

- In condizioni particolari, come il digiuno, o patologie come il diabete, può produrre glucosio anche a partire dagli aminoacidi.

- Riveste un ruolo importante nei processi di deaminazione e transaminazione degli aminoacidi e nella produzione dell'urea.

- Filtra circa 600 litri di sangue al giorno, depurandolo.

- Immagazzina il ferro e numerose vitamine ( vit.A, vit. D, vit.K, vit.E, vitamine del gruppo B ed in particolare la B12 ).

- Aiuta pancreas e reni nel metabolismo dei carboidrati.

- Stimola la produzione di globuli rossi.


MALATTIE DEL FEGATO
Sono varie le patologie che possono colpire il fegato con disturbi più o meno gravi.
La STEATOSI epatica è un processo degenerativo caratterizzato da un accumulo di grassi nelle cellule di questo organo. L'eccesso di grassi nel citoplasma delle cellule determina una alterazione strutturale che può culminare nella morte della cellula stessa. La presenza di un fegato ingrossato può essere facilmente diagnosticata dal medico curante.

L'EPATITE è una infiammazione del fegato e può essere causata da virus ( EPATITE VIRALE ), farmaci ed alcol.Si diagnostica attraverso il dosaggio nel sangue di due enzimi presenti nel fegato : l'aspartato transferasi (AST) e l'alanina transferasi (ALT).

La CIRROSI è causata da da un danno cronico e irreversibile degli epatociti. Può essere causata da abuso di alcol, da farmaci, può essere autoimmune, cardiaca, biliare, virale e metabolica. Nei paesi industrializzati la forma più comune è quella causata da alcolismo cronico.

L'INSUFFICIENZA EPATICA è una condizione in cui si ha diminuzione o assenza di numerose funzioni svolte dal fegato. Nell'epatite fulminante abbiamo insufficienza epatica acuta mentre nella cirrosi si assiste a insufficienza epatica cronica.

... e le arrabbiature? Anche quelle fanno male al fegato. Persone irascibili, gelose, o suscettibili di reazioni esagerate possono accumulare tossine nel fegato, capaci di alterarne la normale funzionalità.


ERBE AMICHE DEL FEGATO
Le erbe officinali che aiutano il nostro fegato a mantenersi sano sono piante con funzione depurativa, drenante, capaci di ridurre il carico di sostanze tossiche presenti e rendere più facile ed agevole il lavoro di questa ghiandola.

Il CARCIOFO, attraverso la cinarina presente nelle foglie, stimola le funzioni epatiche e biliari, ha azione epatoprotettiva, ipocolesterolemizzante, ipoglicemizzante, diuretica, stomachica ( cioè ha azione benefica anche sullo stomaco).

Il CARDO MARIANO o sylibum marianum è il depurativo per eccellenza del fegato. I principi attivi presenti nelle foglie svolgono azione tonica, epatoprotettrice, colagoga, lassativa, diuretica e stomachica.Le foglie giovani possono essere anche consumate in insalata.


Del TARASSACO si utilizza la radice. Gia i Greci ed i medici Arabi lo conoscevano ed utilizzavano per le sue proprietà diuretiche e per trattare varie affezioni epatiche. E' eccellente nell'insufficienza epatica, contro i calcoli biliari, il diabete e l'ipercolesterolemia.Molto utile in caso di steatosi epatica.

Il ROSMARINO è una pianta aromatica molto diffusa in tutto il mediterraneo e presente in quasi tutti i nostri orti e giardini. Si usa per cucinare carni e pesce ma l'olio essenziale presente nelle foglie è attivo anche contro congestione epatica, ittero, colecistite e litiasi biliare.

Nel nostro sito sono presenti anche composeè in gocce come DRENAPLUS o EPA GO che attraverso un'azione drenante, depurativa ed epatoprotettrice, aiutano a mantenere una ottimale funzionalità epatica.

FEGATO E ALIMENTAZIONE
Tra i cibi amici del fegato in primo piano troviamo il carciofo. Mangiato crudo in insalata è il massimo per sfruttare tutte le sue qualità ma lo possiamo gustare anche cotto in mille ricette gustose e sane.
Anche la mela è un ottimo alimento salvafegato. E' un frutto straorinario, che contiene tante vitamine, minerali, piruvato e triterpenoidi (nella buccia) che ne fanno un ottimo alimento contro i calcoli biliari, con una azione benefica sul fegato, la cistifellea e la vescica. Inoltre il piruvato aiuta ad eliminare i grassi in eccesso.
Anche il pesce, soprattutto quello ricco di acidi grassi essenziali omega 3, è molto efficace nel proteggere le cellule epatiche. Questi acidi grassi infatti hanno azione anticolesterolo e antitrigliceridi, oltre che antinfiammatoria e antiradicaliliberi. Se non piace il pesce si possono assumere perle contenenti questo olio per periodi di almeno 2 mesi.


Maria Elena Frosini
Farmacista di professione, per passione scrive articoli di medicina naturale, alimentazione e benessere. Collabora con riviste che pubblicano articoli di medicina naturale, argomento che conosce bene. Le piacerebbe che un numero sempre maggiore di persone sperimentasse quanto può essere importante conoscere la medicina naturale e tutti i suoi possibili impieghi per la prevenzione ed il benessere.

Le informazioni presenti in questo articolo non possono e non devono sostituire il consulto medico. Ogni indicazione o suggerimento o rimedio naturale riportato NON deve essere seguito senza consulto del proprio medico.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)