PROSTATA INGROSSATA: RIMEDI NATURALI

PROSTATA INGROSSATA: RIMEDI NATURALI

L'ipertrofia o iperplasia prostatica benigna (BPH o IPB) è una malattia a danno della ghiandola prostatica e nota anche come adenoma prostatico (BEP).

Pubblicato : 26/05/2017 13:15:28
Categorie : Benessere e sessualità , Rimedi per la Terza eta

In questa sede presentiamo uno studio italiano sulla ipertrofia prostatica, realizzato in Sicilia, che ha scoperto ed approfondito l’effetto della Serenoa Repens, del Selenio e del Licopene sulle proteine inibitrici dell’apoptosi.

Introduzione: cos’ è l’ipertrofia o iperplasia prostatica benigna

L’ipertrofia prostatica si concretizza in un aumento anomalo del volume della prostata (1) dovuto all’aumentare delle cellule soprattutto nella zona "di transizione" di questa ghiandola, intorno all'uretra prostatica (2). Si chiama “benigna” perché non comporta infiltrazioni dei tessuti circostanti che subiscono la compressione. Tra i fattori di rischio c’è anche l’età (3).

infiammazione prostata

Ci sono sostanzialmente vari tipi tipi di prostatite, ognuno dei quali ha propri sintomi specifici:

Prostatite batterica acuta

Sintomi:

  • Febbre
  • Brividi
  • Dolori muscolari
  • Dolori allo scroto (attorno i testicoli)
  • Dolori lombari
  • Problemi ad urinare
  • Urinazione con difficoltà

Prostatite batterica cronica

I sintomi della prostatite cronica vanno e vengono e spesso sono riconoscibili in:

  • Bisogno urgente di urinare, spesso nel bel mezzo della notte
  • Minzione dolorosa
  • Dolore dopo durante l'eiaculazione
  • Mal di schiena lombare
  • Dolore al retto
  • Una sensazione "di pesantezza" dietro lo scroto
  • Sangue nello sperma e nelle urine
  • Blocco urinario (problemi ad urinare)

Prostatite cronica

La prostatite cronica si caratterizza per la presenza di dolori per un paio di mesi in almeno una di queste parti del corpo:

  • Pene
  • Scroto (attorno i testicoli)
  • Tra lo scroto e l'ano
  • Basso addome
  • Bassa Schiena


La patogenesi con cui si scatena una prostatite resta al momento incompleta
, anche se recentemente è stato dimostrato il ruolo svolto nello sviluppo della iperplasia prostatica benigna da parte di condizioni patologiche come l’infiammazione cronica, valori alterati delle chemochine (in particolare IL-8) e delle citochine.

Nello sviluppo dell’ipertrofia prostatica resta ancora non chiarito il danno a carico dell’equilibrio tra lo stimolo mitogenico e l’apoptosi.

La morte cellulare programmata comprende diversi passaggi, che si concludono con lo smaltimento delle cellule danneggiate o alterate, mentre allo stesso tempo viene evitata l’infiltrazione di sostanze deleterie nei tessuti circostanti.

In questo scenario, un ruolo sempre più importante viene svolto dalle proteine inibitrici dell’apoptosi (IAP), che bloccano la morte cellulare programmata attraverso differenti stimoli. Questo sistema si dimostra valido ed efficace per trattare con successo la iperplasia prostatica benigna: le IAP permettono di regolare l’apoptosi agendo direttamente sull’inibizione della caspasi.

Dal punto di vista fitoterapico, combinare la Serenoa Repens (Ser) con altre sostanze naturali quali il licopene (Ly) e il Selenio (Se) favorisce una maggiore efficacia terapeutica in caso di ipertrofia prostatica.

prostatite che cos'è

Metodo di analisi

La dose giornaliera di testosterone propionato, pari a 3 mg/Kg/sc, è stata somministrata ai roditori per 14 giorni, secondo un protocollo che prevedeva la presenza casuale, insieme al vettore, di Serenoa (25mg/kg/sc), Selenio (3mg/kg/sc) o Licopene (1mg/kg/sc), o la combinazione dei tre.

Risultati

Dopo aver eseguito il test, è stato rilevato che i roditori con iperplasia prostatica benigna, cui è stato somministrato solo il vettore presentavano la stessa espressione della cIAP-1 e della cIAP-2 e un incremento di NAIP e survivina.

Le cavie che hanno invece ricevuto, isolatamente, Serenoa, Selenio o Licopene, hanno mostrato un aumento nell’espressione di caspasi-3 e una riduzione nell’espressione di NAIP e survivina. L’azione del licopene ha avuto maggior effetto rispetto a quella della serenoa e del selenio (4).

L’associazione Serenoa, Selenio e Licopene si è infine dimostrata più efficace nel favorire l’apoptosi nelle cavie con ipertrofia prostatica e nel ridurre l’iperplasia e il peso della prostata.

prosta+ contro prostata ingrossata

Discussione

Il processo di apoptosi è collegato allo sviluppo di diverse malattie, tra cui la Ipertrofia prostatica benigna, quindi una sua manipolazione permetterebbe di controllare l’ipertrofia prostatica benigna. Questo studio ha dimostrato come la somministrazione di Serenoa, Selenio e Licopene associati sia molto più efficace del trattamento eseguito con i singoli composti e come l’azione del Licopene contribuisca in misura maggiore a massimizzare gli effetti di tale associazione, attraverso l’attivazione dell’apoptosi.

Conclusioni

Lo studio ha dimostrato e messo in evidenza che l’espressione delle IAP rappresentano un valido campo di ricerca per approfondimenti farmacologici sull’ipertrofia prostatica benigna.

Infine, una considerazione sulla correlazione tra IPB e carcinoma della prostata: non ci sono prove a sostegno di questa ipotesi e, nonostante le due patologie possano spesso coesistere, esse sono localizzate in due zone diverse della prostata (quella di pertinenza del carcinoma è l’area periferica, mentre la IPB si sviluppa a carico della zona centrale).

Bibliografia

1 Schauer, I.G.; Rowley, D.R. The functional role of reactive stroma in benign prostatic hyperplasia. Differentiation 2011, 82, 200–210;

2 Szopinski, T.; Golabek, T.; Borówka, A.; Chłosta, P. Is determination of transition zone volume by transrectal ultrasound in patients with clinically benign prostatic enlargement sufficiently reliable in the clinical setting? Wideochir. Inne Tech. Maloinwazyjne 2014, 9, 398–403;

3 Aaron, L.; Franco, O.E.; Hayward, S.W. Review of prostate anatomy and embryology and the etiology of Benign Prostatic Hyperplasia. Urol. Clin. N. Am. 2016, 43, 279–288;

4 Ryu, Y.W.; Lim, S.W.; Kim, J.H.; Ahn, S.H.; Choi, J.D. Comparison of tamsulosin plus serenoa repens with tamsulosin in the treatment of benign prostatic hyperplasia in Korean men: 1-year randomized open label study. Urol. Int. 2015, 94, 187–193;

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)