Combattere la stanchezza estiva: rimedi naturali

Combattere la stanchezza estiva: rimedi naturali

Rimedi naturali per combattere il senso di stanchezza cronica ce ci colpisce all'arrivo dell'estate.

Pubblicato : 21/06/2017 18:03:21
Categorie : Enrico Nunziati , stanchezza, riposo, stress

Solitamente, quando sale la colonnina di mercurio, cominciano a calare gradualmente le energie; mentre il tepore e il sole del periodo pre-estivo contribuiscono ad elevare i livelli di serotonina e, in generale, a creare una situazione di benessere diffuso, il caldo torrido di questi mesi successivi rappresenta una delle cause della tipica stanchezza estiva.

Tra i motivi che concorrono alla spossatezza estiva va menzionata la traspirazione: la temperatura del corpo tende a salire con le alte temperature e l’organismo cerca di raffreddarsi attraverso la traspirazione. Ma, se ci si espone al caldo per troppo tempo, questo meccanismo potrebbe non funzionare più in maniera corretta: ecco perché alcune persone riescono a sopportare il caldo, mentre altre vengono colte da improvvisa fiacca e stanchezza.

Lo sforzo che l’organismo compie nel tentativo di raffreddarsi causa il rilascio di cortisolo, il che predispone ad una serie di problemi, uno dei quali è proprio il senso di stanchezza e di apatia. Tuttavia, anche nei casi più estremi, è possibile adottare delle misure che permettono di restare freschi, energici ed in salute durante i momenti più caldi dell’estate.

Prima di tutto bisogna mantenersi idratati, bevendo quindi spesso, soprattutto se si è predisposti ad abbondante sudorazione. La disidratazione consuma energie e compromette le prestazioni fisiche e mentali.

Anche la dieta è fondamentale, perché permette di apportare all’organismo le sostanze di cui ha bisogno per mantenersi fresco ed idratato.

Tra le buone abitudini da seguire, una delle più semplici è masticare foglie di menta, un’attività che aiuta a prevenire la fatica grazie alle proprietà energizzanti della pianta.

Il consumo di yogurt ricchi di probiotici (quelli naturali senza coloranti o esaltatori di sapore) favorisce il mantenimento dell’equilibrio tra i batteri buoni e quelli cattivi nell’apparato digestivo. La salute dell’intestino è fondamentale per il benessere psicofisico di una persona.

Ancora meglio sarebbe aggiungere noci alla propria alimentazione, in quanto ricche di acidi grassi omega-3, ideali per combattere la fatica. Quindi, per un pasto gustoso e salutare, si possono aggiungere le noci ad una insalata ricca, insieme a foglie di spinaci freschi, che con il loro alto contenuto di ferro favoriscono la produzione di energia. Gli amanti dei contrasti di sapori apprezzeranno anche l’aggiunta di alcune fette di mela, per contribuire con vitamine B e C.

Quando si parla di fatica e spossatezza, le uova rappresentano una delle migliori soluzioni, per via del loro alto contenuto di vitamina D, che aiuta la scomposizione dei cibi per liberare subito energia.

Tra i frutti, il melone estivo, l’anguria e il mango sono i più consigliati in quanto ricchi di acqua, vitamine e sali minerali.

Ma la dieta da sola non può essere la panacea di tutti i mali, quindi va sempre abbinata ad un’altra attività: l’esercizio fisico costante e leggero, che permetta di sudare in maniera abbondante, in modo da abituare il corpo ai cambi di temperatura. Senza contare che lo sport aumenta la resistenza e riduce il senso di fatica.

Infine, un occhio va dato anche al guardaroba: l’abbigliamento deve essere ben studiato e appropriato per evitare una eccessiva sudorazione e una sensazione di costrizione. Il cotone è il materiale da prediligere, in quanto favorisce una migliore circolazione dell’aria e i colori chiari sono sempre consigliati per la loro proprietà di lasciar passare i raggi del sole, anziché assorbirli.

Anche se non rientra nella propria idea di stile, un abbigliamento largo può essere una valida soluzione nelle giornate più calde.

Un aiuto deve arrivare anche da un riposo ristoratore, dormire bene é importante per il fisico e per la mente che durante la notte rielabora e memorizza memorie a lungo termine. Un aiuto può arrivare anche da alcune erbe officinali che aiutano a prendere sonno. Il caldo e l'afa non possono essere trattati con questi rimedi ma l'agitazione che comporta può essere trattata facilmente con questi "tranquillanti naturali", con le "gocce calmanti" o con erbe rilassanti

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)