Tipi di cellulite: conoscerla per curarla

Tipi di cellulite: conoscerla per curarla

Alzi la mano tra le donne chi soffre di cellulite! Difficile trovare una donna che non si sia sentita chiamata in causa. Ma perché la cellulite è così diffusa?

Pubblicato : 25/02/2016 17:02:02
Categorie : Benessere delle gambe , Enrico Nunziati , Rimedi contro la Cellulite

Uno dei motivi per cui la cellulite è così diffusa è che in realtà esistono diversi tipi di cellulite. Anche se si usa lo stesso nome per tutti quindi, in realtà sarebbe opportuno fare distinzioni. Sapere che tipo di cellulite si ha, aiuta anche a combatterla in modo efficace agendo sulle cause.

Che tipo di cellulite hai? Impara a riconoscerla

Il test da eseguire per capire che tipo di cellulite si ha è facilissimo: richiede pochi secondi e può essere fatto autonomamente a casa. E’ infatti sufficiente stringere una porzione di pelle tra pollice e indice pizzicando. Dunque:

  • se si sente un lieve dolore si tratta di cellulite edematosa: l’effetto è quello di un cuscinetto gonfio causato dalla ritenzione idrica. E’ piuttosto diffusa ed è anche la più difficile da trattare;

  • Se non c’è dolore ma la pelle presenta protuberanze si parla di cellulite di tipo molle (o flaccida): esteticamente siamo di fronte alla famosa buccia d'arancia. Può manifestarsi anche sulle braccia ed è tra le più difficili da eliminare. I soggetti più colpiti sono quelli in sovrappeso ma anche l’avanzare dell’età contribuisce all’aumentare del rischio;

  • Se non c’è dolore e la pelle appare leggermente scavata invece probabilmente si tratta di cellulite compatta: sono i classici buchetti che affliggono anche le sportive con la pelle tonica. E’ il tipo di cellulite più diffuso ma anche il più facile da sconfiggere in quanto i noduli, piccoli e duri, restano attaccati alla muscolatura. Massaggiare la zona quotidianamente con prodotti specifici aiuta a contrastare questo effetto;

Cellulite: scopri a che stadio è

Quando parliamo di tipi di cellulite inoltre ci riferiamo allo stadio, che ne descrive la gravità. Questo problema infatti tende a peggiorare con il tempo, soprattutto se non si interviene in modo appropriato ed efficace per combatterlo.

  1. Il primo stadio (cellulite edematosa) è caratterizzato da leggeri micro-squilibri sottocutanei che spesso non sono neppure visibili in superficie. Proprio perché asintomatica però viene spesso sottovalutata e trascurata;

  1. Si passa al secondo stadio (cellulite fibrosa) quando il flusso sanguigno perde regolarità e i liquidi ristagnano. La pelle perde tonicità e si inizia a vedere l’effetto a buccia d’arancia;

  1. Al terzo stadio (cellulite di tipo sclerotico) scatta la patologia vera e propria, ormai visibile chiaramente anche in superficie (in modo diverso a seconda del tipo di cellulite);

  1. Il quarto stadio è caratterizzato un peggioramento non solo nell'aspetto estetico della pelle ma anche a livello di salute: si manifestano infatti problematiche circolatorie importanti. I soggetti al quarto stadio di cellulite sono spesso in sovrappeso. Ogni stadio di cellulite richiede un intervento immediato ed appropriato.

Rimedi naturali anti cellulite in base al tipo

Per sconfiggere la cellulite sono sempre necessari massaggi locali drenanti con l’applicazione di prodotti specifici in base al tipo di problema. Se soffrite di cellulite compatta è fondamentale fare attività fisica e seguire un’alimentazione povera di sale. La ginnastica in acqua aiuta a combattere la cellulite edematosa. Si consiglia anche un’alimentazione povera di carboidrati semplici. Chi soffre di cellulite fibrosa a tavola dovrebbe preferire alimenti ricchi di flavonoidi (antiossidanti che si trovano nella frutta gialla e rossa).

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)