Come migliorare la memoria

Come migliorare la memoria

Migliorare la memoria e la concentrazione è possibile attraverso l'alimentazione giusta. Scopri quali sono gli alimenti da usare.

Pubblicato : 19/04/2017 17:49:43
Categorie : Concentrazione e memoria , Eleonora Rampolli

Quali sono i cibi che aumentano la concentrazione? E' una domanda assai ricorrente.

Negli ultimi anni si è sempre più diffusa l’idea che alcuni cibi e integratori alimentari, se assunti con criterio e secondo precise indicazioni siano in grado di aumentare la capacità di concentrazione, migliorare la memoria e promuovere le funzioni cerebrali. Ma funzionano davvero? La risposta è sì, ma bisogna aggiungere che alcuni alimenti e bevande non sono delle sostanze miracolose ma semplicemente degli aiuti che forniamo al nostro corpo per mantenersi giovane ed in salute. Ne consegue che la loro assunzione debba essere accompagnata da uno stile di vita sano e da una corretta alimentazione.

La caffeina aumenta lo stato di allerta
Non esistono bacchette magiche per diventare più intelligenti, ma è possibile alzare il livello di attenzione e aumentare la concentrazione per avere risultati sensibilmente migliori in ogni ambito, dallo studio al lavoro. La caffeina è una sostanza di grande aiuto nel breve periodo: contenuta nel caffè, nella cioccolata e nelle bibite energetiche favorisce istantaneamente la concentrazione e combatte il sonno, ma bisogna utilizzarla in maniera morigerata per evitare effetti collaterali (come insonnia o palpitazioni) e creare assuefazione.

Lo zucchero mantiene attivo il cervello
Il glucosio rappresenta la principale fonte di carburante per il nostro cervello e l’organismo lo sintetizza dagli zuccheri e dai carboidrati che ingeriamo. Per questo motivo, quando si mangia o si beve qualcosa di dolce, ci si sente subito più attivi, dal punto di vista sia fisico che mentale. Anche in questo caso, tuttavia, un eccesso di zuccheri, soprattutto se raffinati (è sempre preferibile quello grezzo di canna organico), possono produrre l’effetto contrario e appesantire sia corpo che mente.

La colazione è uno stimolante per il cervello
A volte la tentazione di saltare la colazione, per seguire una dieta o perché magari non si è particolarmente affamati, è grande, ma è una scelta sbagliata. Fare colazione migliora la memoria a breve termine, come hanno dimostrato delle ricerche eseguite su alcuni studenti: quelli che mangiavano in maniera corretta al mattino riuscivano a ricordare meglio rispetto a chi invece restava a digiuno. Gli alimenti consigliati sono le fibre, i prodotti a base di farine integrali, i latticini e la frutta.

Il pesce è il miglior nutriente per il cervello
L’alto contenuto di acidi grassi omega-3, riconosciuti per la loro funzione benefica nei confronti dell’attività cerebrale, rende il pesce l’alimento migliore per la salute del cervello. Le proprietà di questi grassi sono incredibili: riducono il rischio di demenza senile e di infarto e rallentano il declino cognitivo, oltre a rappresentare un efficace propulsore per la memoria, specialmente con il passare dell’età. Si consiglia di consumare pesce due volte alla settimana.

Cioccolata e noci non devono mai mancare
Per aumentare la concentrazione è consigliato anche introdurre nella propria dieta una dose giornaliera di cioccolata (con più alta percentuale possibile di cacao) e noci. Queste ultime sono fonte di antiossidanti e vitamina E, alleati contro il declino cognitivo. Anche la cioccolata fondente possiede proprietà antiossidanti, oltre a stimolanti naturali come la caffeina.

I mirtilli sono un super alimento
Ricerche effettuate su animali hanno dimostrato che i mirtilli aiutano a proteggere il cervello dai danni causati dai radicali liberi, riducendo il rischio di Alzheimer e di demenza senile. Altri esami sui ratti hanno rivelato che una dieta ricca di mirtilli migliora sia l’apprendimento che le funzioni muscolari.

Integratori di vitamine e di minerali: qual è il loro ruolo?
Sono tanti gli integratori che promuovono la loro azione di aiuto e sostegno per la salute. Ci sono diversi studi incoraggianti sugli effetti positivi di integratori come le vitamine B, C, E, il beta carotene e il magnesio, ma l’azione degli integratori è davvero benefica per le persone la cui dieta manca di alcuni specifici nutrienti.
C’è infatti ottimismo tra i ricercatori per quanto riguarda il ginseng, il ginkgo biloba, il guaranà (ricco di caffeina) i minerali, le vitamine e le combinazioni di erbe.

Una grande giornata si prepara dal mattino
Un segreto per partire subito con la carica giusta e stimolare la concentrazione è iniziare con un pasto che comprenda succo di frutta al 100%, un panino integrale con salmone e una tazza di caffè. Certo non è la classica colazione italiana ma è una vera e propria bomba di energia per il cervello, cui vanno sempre aggiunte le seguenti buone abitudini:

  • Una buona dormita
  • Un alto livello di idratazione
  • Esercizio fisico costante
  • Meditazione e relax.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)