Come mantenere l'abbronzatura

Come mantenere l'abbronzatura

Abbronzati anche in autunno? Non servono per forza le lampade. Anche chi non può permettersi la vacanza invernale al caldo può sfoggiare una pelle dorata ad ottobre e novembre. Ecco come.

Pubblicato : 18/09/2017 16:59:56
Categorie : Abbronzatura e abbronzanti , Enrico Nunziati

Abbronzati anche in autunno? Non servono per forza le lampade. Anche chi non può permettersi la vacanza invernale al caldo può sfoggiare una pelle dorata ad ottobre e novembre. Ecco come.

Ecco come mantenere l’abbronzatura più a lungo

Tutto lo sforzo per resistere distesi al sole nonostante le altissime temperature estive vanificato in pochi giorni. Bisogna rassegnarsi a perdere colorito non appena finisce l’estate? Non necessariamente. Senza ricorrere alle lampade o ad un effetto non sempre naturale del make up (e anche senza partire per destinazioni esotiche e tropicali visto che in pochi possono permettersi le ferie a ottobre o novembre) vediamo come fare a mantenere l’abbronzatura più a lungo. Perché si sa: qualcuno ha il fascino raffinato del pallore alla Nicole Kidman ma, in linea generale, abbronzati siamo tutti più belli.

come abbronzarsi

Scrub: per una pelle sempre pronta ad abbronzarsi

Lo scrub leva l’abbronzatura? E’ questo che temono le donne ma è un luogo comune da sfatare perché chi fa regolarmente scrub si abbronza di più e, soprattutto, acquista un'abbronzatura che dura più a lungo. C’è una spiegazione scientifica: l’abbronzatura dipende dalla melanina nella pelle che colora lo strato superficiale della pelle. Le cellule di questo strato si rigenerano circa ogni due settimane. Per questo per essere sicure di avere sempre cellule all’inizio del ciclo è buona regola effettuare con frequenza un vigoroso scrub, soprattutto prima di partire per le vacanze estive. Due ottimi prodotti che potrai trovare nel nostro negozio sono Scrub esfoliante di Dr Organic e Alo&scrub viso di Bioearth.

Il timore che molte hanno per lo scrub vale invece per la ceretta o metodi esfolianti aggressivi (incluse creme depilatorie). La lametta è quindi il metodo depilatorio che più mantiene l’abbronzatura (le estetiste rabbrividiranno all’idea ma è un dato di fatto). Attenzione però: visto che radersi in ogni caso, qualunque sia il metodo di depilazione scelto, secca la pelle, è consigliabile usare una crema idratante post-depilazione (e nel punto successivo vedremo perché questo è importante per mantenere l’abbronzatura).

La pelle idratata si abbronza di più

Stessa importanza ha mantenere la pelle sempre idrata. Bisogna considerare che al sole, tramite il sudore, si espellono molti liquidi. Ecco perché è importante bere molta acqua. L’idratazione viene anche da fuori: prima di esporsi al sole e dopo essersi abbronzate usare sempre creme e lozioni solari. L’aloe vera rinfresca e idrata la pelle. Anche il burro di karitè.

Proprio perché la pelle deve essere il più possibile costantemente idratata, dopo l’estate sotto la doccia si consiglia di sostituire bagnoschiuma o doccia gel con olio. Anche la temperatura dell’acqua fa la differenza: prima che arrivi il freddo cercate di evitare docce calde perché l’acqua più è calda e più leva via l’abbronzatura.

Alimenti per mantenere di più l’abbronzatura

Anche per mantenere l’abbronzatura a lungo l’alimentazione può avere un ruolo strategico. Ci sono alimenti che stimolano la produzione di melanina. Tra questi il tacchino, le uova, il salmone, la soia, le mandorle e gli avocado ad esempio. Sono infatti tutti cibi ricchi di tirosina, un amminoacido che ha un ruolo cruciale per la sintesi della melanina. 

Sono inoltre consigliati tutti gli alimenti che contengono beta-carotene. Li riconosci facilmente perché, nella maggior parte dei casi, sono arancioni: così le carote, il mango, le albicocche, le patate dolci etc. In alternativa puoi anche utilizzare un integratore specifico per mantenere l'abbronzatura, come Tuttosole 52 di kos.

Come risaltare l’abbronzatura: trucchi

Inevitabilmente anche con tutti questi rimedi nel tempo l’abbronzatura si perde gradualmente. Non si può pretendere senza aiuti artificiali (vedi lampade o auto-abbronzanti) che l’abbronzatura duri fino alla prossima estate ma si può, come abbiamo visto sopra, fare in modo che scompaia il più tardi possibile. E, mentre affievolisce, si può cercare di esaltarne l’effetto grazie al giusto make up. Una terra effetto abbronzante conferisce un aspetto dorato quantomeno al viso che in autunno-inverno spesso è la parte più scoperta ed in evidenza del corpo. 

Anche la scelta dei vestiti giusti aiuta a far risaltare l’abbronzatura: pensiamo già solamente all’abbinamento dei colori e a quanto il bianco doni a chi ha la pelle scura.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)