Melatonina: effetti collaterali e controindicazioni

Melatonina: effetti collaterali e controindicazioni

La melatonina è uno dei più famosi integratori naturali, utilizzato da milioni di persone per facilitare il sonno. Ma è un integratore privo di effetti collaterali e controindicazioni? Scoprilo adesso

Pubblicato : 25/09/2017 18:12:32
Categorie : Enrico Nunziati , stanchezza, riposo, stress

Dosi melatonina: quanta se ne può prendere?

La melatonina è uno dei più famosi integratori naturali, utilizzato da milioni di persone per facilitare il sonno e dormire in maniera profonda e rilassante. Presente naturalmente anche nel nostro organismo, la melatonina è relativamente sicura, al contrario delle medicine da banco, non crea assuefazione. Tuttavia, c’è un lato negativo della melatonina che pochi tengono in conto; se utilizzata in sicurezza e sotto la supervisione di uno specialista, la melatonina offre grandi benefici, favorendo un riposo efficace. Al contrario, eccedendo nelle dosi, può causare alcuni problemi.

Cos’è la melatonina e come funziona

La melatonina è un ormone naturale prodotto dal cervello; aiuta a regolare il nostro orologio interno e, nello specifico il ritmo circadiano, ovvero le fasi di veglia e di sonno. È un ormone molto intelligente e capisce quando fuori è notte; il buio promuove la produzione di melatonina, mandando quindi segnali al cervello per favorire il sonno. La luce, al contrario, rallenta la produzione e induce stati di veglia. Leggi l'articolo sulla melatonina per maggiori informazioni. 

Si ritiene, infatti, che le persone con disturbi del sonno non producano sufficiente melatonina. Per loro gli integratori risultano molto efficaci se utilizzati in maniera ponderata e adeguata.

Effetti collaterali di un eccesso di melatonina

Molti pensano che, se una cosa fa bene presa in piccole dosi, in grandi quantità faccia ancora meglio; questo ragionamento risulta sbagliato la maggior parte delle volte, in particolare con la melatonina. Esagerate dosi di melatonina, infatti, possono creare scompiglio nel ciclo del sonno e dare vita ad effetti collaterali come mal di testa, nausea, irritabilità e vertigini. Un sovradosaggio può anche provocare risvegli improvvisi di notte ed impedire il ritorno al sonno. Seguire le raccomandazioni del medico è l’unico modo per sfruttare al massimo i benefici della melatonina.



melatonina compresse

Quando si deve assumere

Il momento in cui si assume la melatonina rappresenta una variabile importante per la sua efficacia; il corpo produce naturalmente più melatonina quando si fa buio, quindi se si prendono degli integratori prima di sera (o prima di essere pronti di andare a dormire), si sballa il ritmo naturale che il corpo cerca di mantenere. I momenti più opportuni sono quelli in cui viene interrotto il normale processo di del sonno; per esempio, se si sta volando attraverso diverse zone temporali (il cosiddetto jetlag) o se una dura settimana di lavoro ha costretto a ridurre drasticamente le ore di sonno, gli integratori di melatonina sono utili per favorire il ritorno alla normalità.

Vi è anche un’altra tempistica di cui tenere conto; il corpo, invecchiando, produce sempre meno melatonina e dopo i sessanta potrebbe diventare sempre più difficile prendere sonno. Questo è il momento ideale per assumere melatonina, iniziando con 0.3-1 mg 60 o 90 minuti prima di andare a dormire. Questo lasso di tempo permette al cervello di riconoscere l’integrazione di melatonina, attivando così il segnale del sonno.

effetti collaterali melatonina

E'  adatta ai bambini?

È provato che un sonno regolare aumenta il livello dell’attenzione nei bambini e ne rafforza il sistema immunitario, contrastando anche il sovrappeso. Quindi, se il sonno è importante, va bene somministrare ai bambini della melatonina affinché riescano a dormire le ore di cui hanno bisogno? In realtà non esistono molte ricerche circa gli effetti della melatonina sui bambini. Si tratta di un ormone, quindi va utilizzato con cautela. In caso di lunghi viaggi o di giornate particolarmente stancanti, con poche ore di sonno insufficienti a coprire il fabbisogno giornaliero, è possibile utilizzare, sotto la supervisione di un dottore, la melatonina liquida.

Tuttavia, per i bambini, la soluzione migliore è impostare una corretta routine notturna, abbassando le luci in casa una mezzora prima di andare a dormire e impendendo l’uso di tablet o altri dispositivi elettronici con almeno un’ora di anticipo.

Dosi consigliate

Benché il nostro non é un parere medico specialistico, forniamo di seguito i dosaggi di melatonina consigliati in base alle situazioni:
Problemi ad addormentarsi: da 0.3 a 5 mg di melatonina al giorno per 9 mesi
Ritmo sogno-veglia sballato: da 2 a 12 mg prima di andare a dormire per 4 settimane
Regolazione dei livelli di pressione nel sangue: da 2 a 3 mg di melatonina a controllo rilasciato per 4 settimane
Jet Lag: da 0.5 a 8 mg prima di andare a dormire nel giorno di arrivo a destinazione, continuando per un periodo compreso tra 2 e 5 giorni.


Enrico Nunziati
Collabora da anni con decine di siti web, blog e forum che trattano di erbe officinali, erboristeria, salute e benessere. Per Kos edizioni ha pubblicato Vademecum di Erboristeria, un libro pensato per essere utile, scritto con Franco Bettiol e Irene Nappini.

Le informazioni presenti in questo articolo non possono e non devono sostituire il consulto medico. Ogni indicazione o suggerimento o rimedio naturale riportato NON deve essere seguito senza consulto del proprio medico.

Prodotti consigliati

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)