Pancia gonfia: carbone vegetale tra verità, moda e disinformazione

Pancia gonfia: carbone vegetale tra verità, moda e disinformazione

Uno dei metodi naturali più conosciuti ed efficaci per combattere la pancia gonfia è il carbone vegetale. Oggi però quest’ultimo è diventato di moda e, come sempre accade in questi casi, la disinformazione ha contribuito a creare falsi miti, come quello che il carbone vegetale serva per dimagrire

Pane e pizza al carbone vegetale: è vero che non gonfia la pancia?

Quasi tutte le pizzerie e i forni si sono adeguati alla moda del momento e offrono nel menù e sul bancone pizza e pane neri. Anche nei bar è ormai facile trovare cornetti al carbone vegetale per colazione. E’ vero che se viene messo il carbone vegetale nell’impasto i carboidrati sono più facilmente digeribili? Negli integratori per contrastare il gonfiore addominale viene spesso sfruttato il carbone vegetale, rimedio naturale contro la stitichezza, il meteorismo e i problemi digestivi. E’ lecito pensare che abbia lo stesso effetto nell’impasto a base di farina e lievito di pane e pizza? Questi prodotti da forno neri possono essere paragonati negli effetti agli integratori a base di carbone vegetale? NO. 
C'è da aggiungere che molti di questi prodotti sono stati inibiti alla vendita perchè gli effetti indesiderati possono essere molti e senza controllo. Ad esempio è noto che il carbone adsorba molte vitamine liposolubili, oltre che principi attivi o medicinali e la pillola anticoncezionale.

Carbone vegetale: perché è efficace contro la pancia gonfia

Questa polvere, ottenuta dalla distillazione secca di alcuni legni, è costituita da un’infinità di microscopici pori in grado di assorbire liquidi, gas, batteri e tossine presenti nel tratto gastrointestinale. Per questa caratteristica, oltre che come rimedio per la pancia gonfia, il carbone vegetale è efficace in caso di ingerimento di sostanze tossiche. E’ indubbio quindi che gli integratori a base di carbone vegetale servano a combattere pancia gonfia, stitichezza e appesantimento addominale. La percentuale usata come additivo nelle preparazioni alimentari sopra citate e tanto di moda però è talmente esigua da non poter essere altrettanto efficace.

Carbone vegetale: il pane nero fa davvero bene?

C’è anche un altro aspetto da considerare: un conto è una cura a base di compresse al carbone vegetale (che quindi ha una durata limitata nel tempo), un altro è un’alimentazione quotidiana basata sul consumo di questi alimenti. Se si discute sull’utilità di questo impasto per combattere la pancia gonfia, un abuso può essere controproducente e perfino pericoloso. Il consumo quotidiano di carbone vegetale infatti può avere interazione con alcuni farmaci, come ad esempio gli antidiabetici, perché la polvere porosa si lega anche a queste medicine annullandone l’effetto e riducendo l’assorbimento di alcune sostanze. Altre controindicazioni vanno tenute a mente: ad esempio l’uso del carbone vegetale è sconsigliato nei bambini o in gravidanza. Non va infine trascurato il rischio legato al benzopirene. Il trattamento a base di integratori al carbone vegetale ha quindi una durata limitata anche perché questi normalmente agiscono in tempi rapidi contrastando pancia gonfia e flatulenza.

Condividi

Zenobia s.r.l via Leopardi, 17 - 59015 - Carmignano Loc. Comeana (PO) Tel/fax 055 87 19 891 P.IVA 018339709 R.E.A FI 475580