Pancia Gonfia: 10 Cause e Rimedi

Pancia Gonfia: 10 Cause e Rimedi

Sentite la pancia gonfia e siete infastidite dal gonfiore addominale? In questo articolo troverete tutte le cause e i rimedi per tornare ad avere una pancia piatta.

Pubblicato : 12/06/2017 08:36:23
Categorie : Dimagrimento, diete e peso corporeo , Intestino e digestione

La pancia gonfia è un problema ormai così diffuso e frequente, tanto che alcune persone ormai ci convivono senza neanche più cercare una soluzione. Soluzione che però è sempre possibile, se prima vengono compresi i meccanismi che hanno provocato il gonfiore. Vediamo di seguito 10 cause alla base della pancia gonfia, quali sintomi essa comporta e quali sostanze e cibi risultano dannosi o benefici.

Sintomi della pancia gonfia:

La pancia gonfia è la presenza (o la sensazione di presenza) di aria nello stomaco e può provocare, oltre al rigonfiamento addominale, anche una sensazione di malessere o di disagio. È una condizione temporanea, che può svanire nel giro di qualche ora o di pochi giorni, a seconda delle cause che l’hanno provocata; oltre alla pesantezza e al dolore, bisogna osservare se si manifestano, contemporaneamente, anche uno o più dei seguenti sintomi:

  • Costipazione e diarrea
  • Irritazione della pelle
  • Gola secca
  • Vomito o nausea
  • Sangue nelle urine
  • Perdita di peso
  • Fatica
  • Ciclo irregolare (per le donne)
  • Emorroidi

In base all’osservazione dei vari sintomi è possibili stringere il campo sulle cause e cercare il miglior trattamento, che va dalla semplice dieta e pratica di attività fisica fino ai test di intolleranza e all’uso di farmaci specifici.

Cause della pancia gonfia

I motivi che provocano il gonfiore di stomaco sono notevoli; il più comune è sicuramente un problema di digestione, che genera aria nello stomaco, ma ci possono essere cause più importanti, come ad esempio forti intolleranza, allergie e altre patologie latenti. Vediamone alcune.

1. Problemi di digestione
Le persone affette da disfunzioni gastrointestinali, come la sindrome dell’intestino irritabile (SII), la colite ulcerosa e la celiachia lamentano gonfiore e presenza di gas. È stato dimostrato che la pancia gonfia è un sintomo provato da persone affette da SII (dal 23% al 96%), da dispepsia (50%) e da costipazione cronica (56%)

2. Edema
I fluidi corporei possono immagazzinarsi in alcune parti del corpo, compresi l’addome e la zone pelvica, con conseguente gonfiore temporaneo. Quando ciò avviene le cause possono essere differenti, come i problemi di circolazione venosa o linfatica, insufficienza renale o disfunzione epatica. In rari casi l’edema può essere causato da una neoplasia.

3. Disidratazione
Bere poco, soprattutto se non si modera la quantità di sale sui cibi, provoca ritenzione idrica e di conseguenza gonfiore addominale; idratarsi durante tutto il giorno è fondamentale, anche perché si facilita la digestione. Quando si beve poco, il corpo tende ad accumulare acqua per evitare di rimanerne senza. È un meccanismo di sopravvivenza.

4. Costipazione
La causa più comune per la pancia gonfia: non si riesce ad andare al bagno! Un’evacuazione incompleta o assente genera gas nello stomaco, dolore, malessere generale; i motivi principali che scatenano questa condizione sono un’alimentazione povera di fibre, il consumo ridotto di acqua, la vita sedentaria e lo stress.

5. Allergie alimentari e intolleranze
L’accumulo di gas è anche molto frequente nelle persone allergiche o intolleranti al lattosio. Ma esistono altre decine di possibili allergie o intolleranze di cui non si è a conoscenza (anche per via di alimenti considerati innocui, come le verdure), che è sempre consigliato eseguire un test in caso di gonfiore frequente e duraturo.

6. Sindrome da iperproliferazione batterica
Conosciuta anche con l’acronimo SIBO, questa sindrome è causata dalla proliferazione anormale di batteri dannosi che vivono nel tratto digestivo, solitamente nell’intestino, dopo essersi accumulati in seguito all’assunzione di antibiotici, per via di un’infiammazione o per problemi di digestione. Uno dei sintomi della SIBO è proprio il gonfiore.

7. Infezione
La pancia gonfia può essere anche una conseguenza di un processo infiammatorio, specie quando si accumulano numerosi globuli bianchi all’altezza della zone pelvica e degli organi gastrointestinali. Sintomi collegati potrebbero essere febbre, dolore, linfonodi gonfi.

8. Ostruzione intestinale
A volte uno stomaco molto gonfio, accompagnato da costipazione, nausea e vomito, è dovuto ad una ostruzione intestinale, causata da un tessuto cicatrizzato o da un tumore. Quando il tessuto o la massa preme contro l’intestino, questo si blocca e accumula fluidi e feci. Di solito i sintomi non sono precoci ma si avvertono quando la situazione è in stato avanzato e inizia a provocare seri dolori.

9. Sbalzi ormonali
La sindrome premestruale è riconosciuta come una delle cause della pancia gonfia e dei problemi digestivi, poiché induce costipazione e ritenzione idrica. Solitamente i sintomi si alleviano e spariscono con la comparsa del ciclo.

10. Tumore
Benché sia la causa meno diffusa per il gonfiore della maggior parte delle persone, il tumore al colon o all’utero può gonfiare lo stomaco. Ovviamente è un sintomo così comune per diverse condizioni e patologie che non deve assolutamente destare preoccupazione in caso si manifesti. In caso tutti i trattamenti provati non riescano a ridurre il gonfiore, allora è opportuno parlare con un dottore per svolgere analisi più approfondite.


Cosa mangiare contro la pancia gonfia

La dieta gioca ovviamente un ruolo fondamentale nella regolazione dell’aria all’interno del tratto digestivo. Assumere fibre (almeno 25/30 grammi al giorno) è importante per apportare dei benefici, facendo attenzione a non consumare, o quantomeno a limitare il consumo di cibi e sostanze che causano la pancia gonfia.

Tra quelli buoni troviamo:
Probiotici, i batteri buoni dell’intestino, responsabili della sua regolarità e protezione contro i batteri nocivi. Yogurt, kefir e prodotti caseari non pastorizzati e privi di coloranti ed esaltatori di sapore.

Frutta e verdura ricca di acqua, da consumare preferibilmente cruda: parliamo di cetrioli, sedano, finocchi, carciofi, meloni e mirtilli.

Erbe, spezie e tè: zenzero, tarassaco, aloe vera e finocchio favoriscono naturalmente la digestione e sono stati usati per millenni come trattamento per il gonfiore di stomaco. Molte erbe funzionano come diuretici e aiutano il corpo ad eliminare i liquidi in eccesso, mentre altre, come lo zenzero, favoriscono il rilassamento dello stomaco e dei muscoli del tratto digestivo.

Quali sono i cibi che invece possono gonfiare la pancia:

  • Snack zuccherati confezionati;
  • Prodotti caseari pastorizzati (vengono rimossi degli enzimi utili per la digestione), inclusi gli yogurt zuccherati artificialmente, i formaggi morbidi e il latte;
  • Farine raffinate e prodotti ricchi di glutine;
  • Alcune verdure come i broccoli, i cavoli e la cipolla;
  • Bibite gassate;
  • Fagioli;
  • Gomme da masticare.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)