Vomito: cosa fare

Vomito: cosa fare

Vomito: cosa fare - ecco analizzate le cause ed i rimedi naturali contro questo problema che può essere ciclico

Pubblicato : 17/06/2016 16:13:11
Categorie : Intestino e digestione , Malattie invernali

Sommario
Smettere di vomitare
- rimedi naturali


Cosa fare Cosa fare in caso di vomito? Chi nella vita non si è mai fatto questa domanda? Va detto che in linea di massima il vomito serve a liberarsi e ad espellere qualcosa che, per motivi diversi, dà fastidio all’organismo. Quando persiste però va sicuramente frenato. Ma come?

Se si conosce la causa che ha dato adito al fenomeno (nausea, intossicazione alimentare) ovviamente si dovrà in primo luogo intervenire direttamente su questa per frenare il rapporto causa-effetto.

Ci sono poi rimedi consigliati che alleviano il sintomo a prescindere da quale sia stata la causa scatenante anche perché a volte il vomito è dovuto a fattori sui quali non si può agire in modo diretto e risolutivo, come nel caso della gravidanza. Perfino vedere una persona che sta male di stomaco può spingere ad avere la stessa reazione (cd "sistema dei Neuroni a specchio"). Ma come frenare il senso di vomito una volta che questo si è scatenato? Ci sono dei rimedi naturali che è bene provare prima di passare ai farmaci o contemporaneamente alla cura (e soprattutto nei casi in cui non tutte le medicine possono essere assunte, come ad esempio in gravidanza).

Come smettere di vomitare

La prima cosa da fare è bere acqua. A dire il vero quando si sta male in questo modo non si ha solitamente né fame né sete. Tuttavia bere piccoli sorsi d’acqua (o anche succhiare un cubetto di ghiaccio), senza sforzarsi troppo, è di grande aiuto. In una seconda fase si possono assumere anche liquidi diversi, purché ricchi di elettroliti, sodio e potassio, per reintegrare le vitamine perse. Possono andar bene: tè, brodo, succo di mela e bevande energetiche. Da evitare invece caffeina, bibite gassate e succhi di frutta all’arancia o pompelmo e agrumi in genere per via dell’alta concentrazione di acidità. Una camomilla, dolcificata con un cucchiaino di miele, dà sollievo contro gli spasmi che causano il vomito.

Per quanto riguarda l’alimentazione, dopo i conati di vomito, meglio reintrodurre i cibi solidi gradualmente. Dopo una pausa di un paio d’ore di digiuno, si può tornare a mangiare preferendo cibi asciutti come pane e cracker o riso. Alimenti ricchi di amido aiutano anche lo stomaco ad assorbire gli acidi. Anche masticare chewing-gum alla menta aiuta a riattivare l’intestino nella giusta direzione. Da evitare invece cibi acidi, grassi o piccanti.

Rimedi naturali per smettere di vomitare

Anche la natura offre dei rimedi contro il vomito efficaci. Tra le piante anti vomito segnaliamo lo zenzero (utile in particolare quando il vomito è causato da forte stress o da mal di mare o di auto), la menta piperita (consigliata in gravidanza perché in grado di diminuire le contrazioni a livello dello stomaco), i chiodi di garofano, la melissa, l’oppio e la coca. L’estratto di queste piante è usato anche in farmaci contro la nausea.

Se la causa del vomito non è nota, e i sintomi permangono a lungo anche dopo essere ricorsi a questi metodi naturali con costanza, si consiglia di consultare il medico di fiducia per approfondimenti. Dopo un attacco di vomito è bene distendere lo stomaco sdraiandosi e respirando in maniera lenta e profonda.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)