Asma bronchiale, rimedi naturali

Asma bronchiale, rimedi naturali

Si può curare l’asma con le erbe officinali in modo naturale?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda. Dipende in primis del tipo di asma. Quando si parla comunemente di questo problema, infatti, ci si riferisce, spesso in modo confusionario, a problemi respiratori di diverso tipo. E non su tutti gli antistaminici naturali possono avere lo stesso effetto. Prima di vedere quali sono le erbe più efficaci per l’asma quindi (quantomeno per alleviarne i sintomi più fastidiosi) cerchiamo di capire quanti tipi di asma esistono.

Di quale tipo di asma soffri?

L’asma è una malattia tra le più diffuse al mondo (con maggiore concentrazione nei Paesi occidentali). Circa 300 milioni di persone ne soffrono. Solo in Italia i soggetti asmatici sono circa 2,6 milioni. E i dati non sono destinati a migliorare se consideriamo che l’asma peggiora per via di inquinamento atmosferico, fumo e stile di vita poco sano.

Tra le cause dell’asma segnaliamo:

  • Allergia a sostanze irritanti presenti nell’aria;
  • Predisposizione genetica del soggetto asmatico;
  • Infezioni batteriche delle vie aree;
  • Scarsa igiene.

Inoltre i sintomi dell’asma possono peggiorare dinanzi a stress fisico o psicologico intenso o a drastici sbalzi di temperatura.  Sulla base di queste diverse cause distinguiamo l’asma allergica da quella bronchiale.

Tutti gli episodi di asma (di qualsiasi tipo esso sia) si originano con il cd broncospasmo: l’aumento della secrezione di muco determina un’improvvisa contrazione delle fibre muscolari lisce della parete dei bronchi. In sostanza, come sintomo primario, l’aria fa fatica a passare nelle fasi di espirazione. Già dai primi sintomi, l’asma non va sottovalutato. Anche perché intervenire nelle forme di asma lieve fa registrare maggiori benefici dei rimedi naturali. Di solito i primi sintomi dell’asma compaiono prima dei 20 anni ma questo dato anagrafico non va interpretato in forma rigida perché sono stati segnalati anche casi di insorgenza tardiva (che peraltro determinano più problemi e sono più difficilmente reversibili).

Inoltre ricordiamo che, essendo una patologia legata alla respirazione, chi soffre di asma rientra statisticamente tra i soggetti più a rischio nel caso di contagio Covid. Meglio quindi rivolgersi al medico prima che la forma di asma reversibile e intermittente diventi permanente e più grave. In ogni caso siamo di fronte ad una patologia cronica, anche quando i sintomi asmatici compaiono in alternanza a lunghi periodi di remissione.

Insomma appare opportuno intervenire subito per cercare di contrastare l’asma, anche con metodi naturali se possono dare sollievo dai sintomi.

Rimedi naturali: curare l’asma con le erbe officinali

Dunque a chi si chiede se l’asma si può curare in modo naturale, rispondiamo che sicuramente ci sono rimedi antiasmatici omeopatici che possono dare sollievo contro i sintomi dell’asma. Dal broncospasmo, che è fisico, originano spesso risposte psicosomatiche legate alla cd “fame d’aria”. La sensazione di non riuscire a respirare può generare ansia. Quindi il punto non è tanto trovare rimedi per l’asma alternativi ai farmaci ma, al contrario, rafforzativi della cura o preventivi. Ecco quali si sono dimostrati più efficaci:

Contro l’asma ci vuole il basilico, ma giapponese!
La Perilla, detta anche basilico giapponese, è un alleato contro asma e allergie. Il principio attivo è contenuto nelle foglie e nei semi di questa pianta curativa. Il meccanismo d'azione in entrambi i casi si basa sullariduzione della formazione di IgE (Immunoglobuline E), un tipo di anticorpi che partecipano alla reazione immunitaria e che tendono ad essere alti nelle reazioni allergiche.

La Perilla funziona come antistaminico naturale, evitando i possibili effetti collaterali degli antistaminici di sintesi, ad esempio sonnolenza e difficoltà di concentrazione. Ciò non significa che non sia necessario un consulto medico prima di iniziare la terapia anti asma ricorrendo a questo rimedio naturale. Da sapere, ad esempio, che l’assunzione è sconsigliata a chi prende farmaci anti coagulanti.

L’Ananas aiuta contro l’asma?
Secondo uno studio sarebbe in particolare un enzima presente nell’ananas, la Bromelina, ad aiutare a prevenire e ridurre gli effetti dell’infiammazione da cui origina l’asma. Peraltro i soggetti asmatici tendono a soffrire di carenza di vitamina C, di cui l’ananas è naturalmente ricca. Aggiungiamo che, grazie all’alto contenuto di acqua e fibre, l’ananas viene consigliata nelle diete. Perché c’entra anche questo? Perché il sovrappeso costituisce un altro elemento di rischio di sviluppare l’asma.

Adatoda, un balsamico naturale per liberare le vie respiratorie
Da oltre tre mila anni questa pianta veniva usata per curare infezioni dell’apparato respiratorio. In particolare in caso di asma aiuta a migliorare la bronco dilatazione liberando dal catarro. Quest’azione si deve al suo principale alcaloide attivo, la vasicina. Le foglie dell’Adatoda ne sono ricche. In molti prodotti naturali contro l’asma, la vasicina si trova abbinata alla bromexina. Apprezzabili anche gli effetti antispasmodici ed espettoranti.

L'Adatoda non può essere assunta in gravidanza, in quanto la vasicina determina dilatazione dell'utero. Possono verificarsi inoltre casi, sebbene rari, di ipersensibilità individuale. Per il resto la sua assunzione si mostra sicura e priva di alcuna tossicità. Né sono note interazioni con altri farmaci. Tuttavia è sempre opportuno richiedere un preventivo parere medico.

Quali oli essenziali potrebbero aiutare contro gli attacchi d’asma
Gli oli essenziali possono aiutare a distendere la muscolatura e rilassarsi. Questo senza dubbio può essere utile per prevenire attacchi asmatici. E’ anche vero però che non tutte le profumazioni sono indicate come rimedio. Se pensiamo che questa patologia può originarsi da reazioni allergiche, infatti, si comprende facilmente che sarebbero da evitare gli oli essenziali con maggiore rischio di intolleranza. Quindi no a profumazioni irritanti. E’ opportuno prestare attenzione a come si respira dopo l’uso di un olio essenziale e scegliere con cura quello giusto. Quindi da soli gli oli essenziali non curano l’asma ma ciò non toglie che potrebbero aiutare il trattamento alleviando i fastidi. In particolare l’olio essenziale di eucalipto può aiutare a combattere l’asma in modo naturale: sembra che l’uso nel tempo tenda a ridurre le dosi di corticosteroidi necessarie. Respirarlo conferisce un effetto balsamico che libera le vie respiratorie.

Condividi