Bronchite e rimedi naturali da usare subito

Bronchite e rimedi naturali da usare subito

La bronchite è un’infiammazione o infezione delle mucose dei bronchi, che provoca gonfiore e tosse; molto spesso le cause sono di natura virale, batterica o dovute a particelle che irritano le mucose.

Pubblicato : 24/11/2016 08:44:23
Categorie : Eleonora Rampolli , Malattie invernali

I sintomi più comuni associati alla bronchite, che può essere acuta o cronica, oltre alla tosse, sono difficoltà nella respirazione, dolore al petto, congestione nasale, fatica, dolori muscolari e febbre. Le persone che soffrono di bronchite fanno ricorso a medicinali da banco per trattare i sintomi, ma esistono anche altri rimedi semplici e naturali in grado di offrire sollievo.

Rimedi naturali contro la bronchite: echinacea, zenzero, aglio e olio di eucalipto

Tra le piante officinali, l’echinacea è quella più efficace nel trattamento della bronchite. Erba spontanea originaria delle aree del Pacifico del Nord America, veniva utilizzata dagli Indiani d’America per curare stati influenzali, tosse, ferite e morsi di serpente. Oggi è coltivata in Europa e può essere facilmente reperita in erboristeria, venduta sottoforma di compresse. L’azione dell’echinacea rinforza il sistema immunitario con le sue proprietà antibiotiche.

Lo zenzero, spesso utilizzato per trattare i comuni stati influenzali, si dimostra utile anche per la bronchite, soprattutto per alleviare l’irritazione, l’infiammazione e il gonfiore della mucosa bronchiale. L’aglio è invece indicato per la cura della bronchite acuta, per via delle sue proprietà antivirali e antibiotiche. Basta bollirne un paio di spicchi sbucciati e tritati nel latte e berne un bicchiere prima di mettersi a letto.

L’olio essenziale di eucalipto, spalmato sul petto, aiuta ad espellere il muco e a liberare le vie respiratorie.

Combattere la bronchite con rimedi naturali a base di vapore

Il vapore è una soluzione particolarmente efficace contro tosse e stati influenzali; chi è affetto da bronchite può trovare giovamento da applicazioni che prevedono la presenza di vapore. Il modo più semplice è quello di bollire l’acqua in una pentola, toglierla dal fuoco e avvicinare il viso al vapore che risale, tenendo un asciugamano sulla testa per convogliare il calore. Inspirare ed espirare per alcuni minuti. Per rendere l’azione del vapore ancora più efficace, è possibile aggiungere qualche goccia di olio di eucalipto nell’acqua. In alternativa all’eucalipto, si possono utilizzare l’olio di pino o di tea tree.

Come ridurre il muco e alleviare i sintomi

La presenza di muco in eccesso è una delle conseguenze più fastidiose della bronchite e per far fronte a questa condizione, ci sono alcune semplici soluzioni, come ad esempio bere almeno due litri di acqua al giorno, evitare alcol e caffeina, che provocano disidratazione e rendono più difficile smuovere il muco.

I cibi piccanti, come i peperoncini o i piatti preparati con pepe di cayenna, non solo liberano il naso e le vie respiratorie, ma riducono anche lo strato di muco nei polmoni, rendendo la tosse più produttiva e offrendo sollievo.

Il verbasco è una pianta utilizzata nella medicina officinale tradizionale per trattare i problemi respiratori; permette di eliminare il muco presente nei polmoni grazie all’azione delle saponine e di una mucillagine gelatinosa, che placa l’infiammazione delle membrana della mucosa.

Infine, in caso di bronchite, è consigliato ridurre il consumo di latte e prodotti caseari; il latte vaccino, in particolare, contiene lattoalbumina, una proteina che stimola la produzione di muco nel tratto alto e basso e nell’intestino (questo avviene perché i piccoli vitelli, con quattro stomaci, hanno bisogno di muco in eccesso per proteggere i tratti intestinali dai potenti acidi dello stomaco, ma noi no..). Ogni volta che si beve latte si produce muco e, mentre in condizioni normali non notiamo la differenza, quando è in atto un’infiammazione da bronchite, il nostro organismo soffre la produzione eccessiva di muco.

La prevenzione resta sempre la prima regola da seguire, per cui uno stile di vita sano (niente fumo e consumo ridotto di alcol) e l’assunzione regolare di vitamina C aiutano a rinforzare l’organismo contro le infiammazioni.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)