Curare il raffreddore in modo naturale.

Curare il raffreddore in modo naturale.

Come ogni anno, il raffreddore bussa alla porta e si presenta puntuale, in autunno per arrivare fino alla primavera; freddo, sbalzi di temperatura sono le cause. Curiamolo in modo naturale

Pubblicato : 29/09/2016 08:11:02
Categorie : Enrico Nunziati , Malattie invernali

Sommario:


Eccoci nuovamente entrati in autunno, dove il tempo pazzo non ci permette di difenderci adeguatamente dalle instabili condizioni meteo: pioggia, vento, sbalzi di temperatura e un abbassamento delle difese immunitarie permettono al virus del raffreddore di fare breccia nel nostro organismo, dando vita a una delle più comuni, e per fortuna meno gravi, malattie stagionali. Spesso siamo portati ad intervenire in maniera decisa e massiccia contro il raffreddore, quando in realtà dovremmo ascoltare il nostro corpo e capire che, invece di bombardarlo con medicine, faremmo meglio ad approfittarne per prenderci un momento di pausa, riposarci e fare in modo che tutto passi naturalmente, magari in modo naturale con l’aiuto di alcuni rimedi da preparare in casa.

Curare il raffreddore in modo naturale: aceto di mele

Conosciuto per le sue proprietà antisettiche, l’aceto di mele agisce in maniera decisa contro influenza e raffreddore; è anche un potente antinfiammatorio e, se utilizzato per fare dei gargarismi, permette di lenire il bruciore in gola. Si consiglia di diluire due cucchiai di aceto di mele in un bicchiere di acqua calda, aggiungendo anche del succo di limone.

Rafforzare il sistema immunitario: vitamine, zinco e olio di origano

Quando il nostro corpo subisce l’attacco di un virus, può rispondere in maniera efficace se le difese sono forti e in salute, oppure lasciarsi sopraffare in caso di opposizione debole; il raffreddore, come qualsiasi altra infezione virale, prende il sopravvento in momenti di minor resistenza da parte del sistema immunitario, che va quindi supportato e rinforzato sistematicamente. Come? Integrando la nostra dieta con sostanze antiossidanti e antinfiammatorie.

Prime fra tutte ci sono le vitamine, soprattutto C e D, che andrebbero consumate in una quantità giornaliera compresa tra 2 e 3 grammi al giorno (più alta in presenza di raffreddore o influenza). Le vitamine si trovano nella frutta (arance, kiwi, guava, fragole, papaya) e nelle verdure (broccoli, broccoletti di Brussel), ma è sempre consigliato assumere anche integratori per garantire un apporto costante. Luce del sole e pesce sono importanti fonti di vitamina D, particolarmente utile per la prevenzione del raffreddore.

Come protegge il ferro dall’usura del tempo e degli agenti atmosferici, allo stesso modo lo zinco agisce sul nostro organismo, rinforzando le difese immunitarie; incredibile è la sua efficacia nei confronti del raffreddore, come è stato notato in alcuni studi. I soggetti che assumevano integratori di zinco in quantità pari a 75 mg al giorno, vedevano dimezzata la durata del raffreddore. Un’azione simile la svolge l’olio essenziale di origano, le cui proprietà antivirali e antibatteriche servono a tenere lontane le infezioni e a trattare i sintomi del raffreddore.

Olio essenziale di eucalipto
Il suo inconfondibile odore balsamico ha fatto parte dell’infanzia dei bambini anni ’80 e ’90; ora l’usanza di applicare o di inalare l’olio di eucalipto è andata persa, ma la sua efficacia è rimasta sempre la stessa. Il modo migliore per sfruttarne le capacità è quello di diluirne quattro o cinque gocce in una pentola di acqua bollente e poi respirarne gli effluvi vaporosi coprendosi la testa con un asciugamano, in modo da trattenere il calore. Il vapore, unito all’azione balsamica dell’olio di eucalipto, libera le vie nasali e permette di respirare in maniera più naturale e confortevole.

Zenzero
Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie dello zenzero sono famose, per cui è quasi scontato consigliarne l’utilizzo quando si presenta il raffreddore. Oltre a velocizzare il processo di guarigione, lo zenzero allevia rapidamente anche il bruciore di gola.

Miele
Buono e gustoso, questo rimedio è uno dei più antichi per tosse, raffreddore e mal di gola, grazie al contenuto di sostanze antiossidanti, antibatteriche e antivirali. Il miele rinforza il sistema immunitario e allevia la sensazione di bruciore e di gonfiore in gola. L’aggiunta di limone smorza il sapore dolce e combina i benefici del miele con quelli della vitamina C.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)