I fermenti lattici fanno dimagrire?

I fermenti lattici fanno dimagrire?

I probiotici sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni, grazie alle loro potenziali proprietà benefiche per il benessere intestinale. Ma può un integratore a base di fermenti lattici realmente aiutare a dimagrire? Diversi studi scientifici hanno indagato questa possibilità, esaminando l'effetto dei probiotici sulla digestione, sul metabolismo e sull'appetito.

Sommario:

Cosa sono i probiotici

I probiotici rappresentano una preziosa risorsa per il benessere intestinale e dell'intero organismo. Si tratta di microrganismi viventi, principalmente batteri "buoni" come i Lactobacilli e i Bifidobatteri, che apportano numerosi benefici per la salute se assunti in quantità adeguate.

Questi batteri probiotici sono già presenti naturalmente nel microbiota intestinale, ma il loro numero può ridursi a causa di patologie, stress, alimentazione scorretta e uso di farmaci. Integrandoli con appositi supplementi alimentari si mira a riequilibrare la flora batterica, contrastando lo sviluppo eccessivo di microrganismi potenzialmente dannosi.

I probiotici, colonizzando l'intestino, sono in grado di potenziare le difese immunitarie della mucosa, migliorare l'assorbimento di nutrienti essenziali, ridurre il rischio di disturbi intestinali come la diarrea. Inoltre, grazie alla loro azione metabolica e immunomodulante, favoriscono l'equilibrio della flora batterica intestinale e producono sostanze antinfiammatorie utili per l'intero organismo.

Dimagrire con i probiotici?

Uno studio condotto su un gruppo di individui obesi ha evidenziato che l'assunzione regolare di un integratore di probiotici può contribuire a una riduzione del girovita e migliorare la resistenza all'insulina. I partecipanti allo studio hanno seguito una dieta bilanciata e hanno praticato attività fisica regolare, ma quelli che hanno assunto i probiotici hanno ottenuto risultati migliori rispetto al gruppo di controllo.

I probiotici svolgono un ruolo importante nell'equilibrio intestinale, promuovendo una flora batterica sana e diversificata. Questo può influenzare positivamente il metabolismo, la digestione e l'assorbimento dei nutrienti.

Inoltre, i probiotici producono acidi grassi a catena corta, che possono aiutare a ridurre l'appetito e incrementare la sensazione di sazietà.

La presenza di una flora batterica intestinale equilibrata è fondamentale per una corretta digestione dei carboidrati e delle fibre alimentari.

Un sistema digestivo efficiente può contribuire a ridurre la tensione addominale e migliorare la funzionalità dello stomaco. L'assunzione di probiotici può favorire l'equilibrio della flora batterica, migliorando la digestione e riducendo eventuali disturbi gastrointestinali.

È importante sottolineare che l'assunzione di probiotici da sola non può sostituire una dieta bilanciata e uno stile di vita sano. Gli integratori alimentari a base di probiotici possono essere utili come supporto aggiuntivo, ma non possono miracolosamente far dimagrire senza un impegno personale.

Una combinazione di una dieta equilibrata, attività fisica regolare e l'assunzione di probiotici può contribuire a un processo di dimagrimento più efficace.

Se gli studi scientifici suggeriscono che l'assunzione di probiotici può influenzare positivamente il processo di dimagrimento è fondamentale ricordare che i probiotici, così come gli integratori dimagranti, devono essere utilizzati come parte di un regime alimentare complessivo.

Per ottenere risultati duraturi e sostenibili nella perdita di peso, è necessario adottare un approccio olistico che comprenda una dieta bilanciata, l'esercizio fisico regolare e uno stile di vita sano. I probiotici possono essere un elemento aggiuntivo per migliorare la salute intestinale, la digestione e il metabolismo, ma non sono una soluzione indipendente per dimagrire.

Quali probiotici possono aiutare a dimagrire?

La relazione tra il microbiota intestinale e il peso corporeo è stata oggetto di numerosi studi scientifici. Si è scoperto che i batteri presenti nel nostro intestino possono influire sulla nostra capacità di dimagrire. In particolare, i batteri del genere Bacteroides e Firmicutes sembrano svolgere un ruolo significativo.

Il meccanismo di azione dei probiotici nel favorire la perdita di peso riguarda principalmente l'assorbimento di grassi e di zuccheri. Alcuni ceppi di bifidobatteri, per esempio, possono limitare l'assimilazione di zuccheri e calorie, contribuendo così alla perdita di peso. Questi batteri possono anche influire sull'assorbimento dei grassi, aiutando il corpo a eliminare una maggiore quantità di grassi attraverso le feci.

L'alimentazione dei batteri buoni nel nostro intestino è un elemento chiave per promuovere la loro attività vitale. Questo è dove i prebiotici entrano in gioco. I prebiotici sono sostanze che, pur non essendo digeribili, forniscono nutrimento ai batteri benefici presenti nel nostro intestino, stimolando la loro crescita e attività.

In particolare, l'integrazione dell'alimentazione con determinati tipi di prebiotici può modificare la composizione del microbiota intestinale, favorire la perdita di peso e aiutare nel controllo del peso a lungo termine. Questo è particolarmente rilevante per gli individui obesi o in sovrappeso, che spesso presentano uno squilibrio nel microbiota intestinale.

Quindi, quali probiotici possono aiutare a dimagrire? I ceppi di bifidobatteri e lactobacilli sono spesso indicati come i più efficaci nel promuovere la perdita di peso. Questi probiotici possono contribuire a equilibrare il microbiota intestinale, migliorare la digestione e l'assimilazione dei nutrienti, e regolare l'appetito.

Quindi, i probiotici possono svolgere un ruolo significativo nella dieta dimagrante, infatti determinati ceppi di bifidobatteri e lactobacilli possono favorire la perdita di peso attraverso il miglioramento della digestione, l'equilibrio del microbiota intestinale e la regolazione dell'appetito. Rimane però essenziale ricordare che l'assunzione di probiotici da sola non è sufficiente per ottenere risultati significativi nella perdita di peso. 

Per quanto riguarda l'integrazione con prebiotici, questa può essere utile per promuovere la crescita dei batteri benefici nel nostro intestino, anche per ragioni di salute in generale, considerando che a questa fauna batterica sono legati molti meccanismi del nostro organismo.

Probiotici per dimagrire ridurre il grasso addominale

I probiotici possono contribuire a ridurre il grasso addominale e le dimensioni del girovita in persone sovrappeso o obese. Il meccanismo d'azione riguarda principalmente il microbioma intestinale e la produzione di metaboliti come il butirrato che influenzano il metabolismo e la riduzione del grasso corporeo.

Studi hanno dimostrato che probiotici come Lactobacillus gasseri e Lactobacillus rhamnosus , presenti in alimenti fermentati e integratori, possono aiutare a ridurre di qualche centimetro la circonferenza della vita e aumentare la capacità di bruciare grassi, confermando un effetto anti-obesogeno.

In un esperimento su 67 adulti sovrappeso con uno stile di vita sedentario, assumendo Lactobacillus gasseri 3 volte al giorno per 12 settimane si è verificata una riduzione del grasso addominale del 2,6% in più rispetto al gruppo placebo.

Anche Lactobacillus rhamnosus nei probiotici ha dimostrato di favorire la perdita di peso e riduzione del grasso addominale, agendo sul metabolismo degli acidi grassi e aumentando la produzione di butirrato da parte dei batteri intestinali.

Referenze

Yadav, H., Jain, S., & Sinha, P. R. (2007). Antidiabetic effect of probiotic dahi containing Lactobacillus acidophilus and Lactobacillus casei in high fructose fed rats. Nutrition, 23(1), 62-68.

Sanchez, M., Darimont, C., Drapeau, V., Emady-Azar, S., Lepage, M., Rezzonico, E., ... & Tremblay, A. (2014). Effect of Lactobacillus rhamnosus CGMCC1. 3724 supplementation on weight loss and maintenance in obese men and women. British Journal of Nutrition, 111(08), 1507-1519.

Omar, J. M., Chan, Y. M., Jones, M. L., Prakash, S., & Jones, P. J. (2013). Lactobacillus fermentum and Lactobacillus amylovorus as probiotics alter body adiposity and gut microflora in healthy persons. Journal of Functional Foods, 5(1), 116-123.

Kadooka, Y., Sato, M., Imaizumi, K., Ogawa, A., Ikuyama, K., Akai, Y., ... & Tsuchida, T. (2010). Regulation of abdominal adiposity by probiotics (Lactobacillus gasseri SBT2055) in adults with obese tendencies in a randomized controlled trial. European Journal of Clinical Nutrition, 64(6), 636-643.

Million, M., Angelakis, E., Paul, M., Armougom, F., Leibovici, L., & Raoult, D. (2012). Comparative meta-analysis of the effect of Lactobacillus species on weight gain in humans and animals. Microbial Pathogenesis, 53(2), 100-108.

Condividi

Zenobia s.r.l via Leopardi, 17 - 59015 - Carmignano Loc. Comeana (PO) Tel 055 87 19 891 P.IVA 018339709 R.E.A FI 475580