ipertensione arteriosa e rimedi naturali

ipertensione arteriosa e rimedi naturali

Scopriamo cos’è l'Ipertensione arteriosa e come é possibile curarla in modo efficace senza farmaci con delle buone abitudini, attraverso la dieta e alcuni rimedi naturali

Pubblicato : 18/08/2016 17:00:05
Categorie : Enrico Nunziati , Rimedi per la Terza eta , Sangue e circolazione

L’ipertensione arteriosa, popolarmente nota come pressione alta, è una condizione che affligge quasi un sesto della popolazione mondiale e si manifesta quando la pressione del sangue nelle arterie risulta elevata.

Sono diversi i fattori che contribuiscono ad innalzare la pressione del sangue, come la genetica, lo stress, la dieta, il fumo e la mancanza di esercizio fisico. Poiché spesso non presenta sintomi, l’ipertensione arteriosa è conosciuta anche con il nome di “killer silenzioso”. Per questo motivo, è vitale farsi controllare regolarmente la pressione da un medico, dopo i 40 anni.

Problemi di salute collegati all’ipertensione arteriosa

Se la pressione risulta elevata, cresce il rischio di sviluppare numerose patologie, alcune anche molto gravi e mortali, come l’attacco di cuore, l’ictus, il diabete, uno scompenso cardiaco, le malattie renali, la perdita della vista e la sindrome metabolica. La prevenzione e un eventuale follow-up possono salvare la vita, per cui è davvero importante tenere la pressione sempre sotto controllo, anche se non si verificano sintomi di alcun tipo.

Praticare attività fisica costante e moderata e adeguarsi ad un regime alimentare salutare, povero di grassi e di sale, contribuisce ad abbassare il rischio di ipertensione arteriosa. Inoltre, esistono anche diversi rimedi naturali, spezie ed erbe medicinali, che prevengono e curano la pressione alta. La somministrazione di alcune piante deve avvenire sotto la supervisione di un medico, visti i possibili effetti collaterali per sovradosaggio e per interferenza con altri medicinali.

Rimedi naturali per il trattamento dell’ipertensione arteriosa

La cannella è una spezia gustosa, perfetta per insaporire i cibi, soprattutto dolci, e ideale per abbassare i valori della pressione; diversi studi hanno dimostrato che il consumo giornaliero di cannella contrasta lo sviluppo dell’ipertensione.

Direttamente dall’India, il cardamomo ha una provata storia di benefici apportati ai suoi consumatori, tanto che nel Sud dell’Asia, dove la spezia viene utilizzata quotidianamente come ingrediente per insaporire i piatti, i casi di ipertensione arteriosa sono notevolmente più bassi rispetto ad altre aree.

Un altro potente ed efficace rimedio naturale contro l’ipertensione arteriosa è rappresentato dai semi di lino; ricchi di omega-3, proteggono l’organismo contro le malattie cardiovascolari, riducendo il colesterolo e agendo come antiossidanti.

Noto dai tempi antichi per le sue innumerevoli proprietà, l’aglio non è solo un componente fondamentale di quasi tutte le cucine del mondo, ma è anche un vasodilatatore, rilassante, che favorisce l’abbassamento della pressione nel sangue. Da consumare preferibilmente fresco e crudo per il miglior effetto.

Tra le erbe officinali, il biancospino rappresenta una delle più efficaci nel contrastare l’ipertensione arteriosa; utilizzato già nella medicina tradizionale cinese per migliaia di anni, offre benefici diffusi a tutto il sistema cardiocircolatorio.

Poco conosciuti, i semi di sedano svolgono un’importante azione di protezione nei confronti del nostro cuore; oltre ad essere impiegati nelle ricette di zuppe e stufati, sono dei rimedi ben noti già dai tempi antichi, quando la medicina tradizionale cinese li sfruttava per curare la pressione alta. Anche il sedano stesso presenta numerose proprietà, tra cui quella di favorire la diuresi, azione fondamentale per l’abbassamento della pressione.

Sempre nella medicina popolare affonda le sue radici la somministrazione della cosiddetta unghia di gatto, pianta rampicante originaria della selva peruviana, il cui nome scientifico è uncaria tomentosa. La sua azione benefica nei confronti dell’ipertensione arteriosa sembra sia dovuta alla sua capacità di intervenire sui canali del calcio.

A causa della scarsezza dei sintomi, l’ipertensione arteriosa può provocare dei danni molto seri molto prima che ci si accorga di esserne affetti. Per questo motivo è importante eseguire controlli periodici di routine presso un medico. Alcune volte è necessario assumere dei farmaci per il trattamento di questa condizione, ma l’integrazione di rimedi naturali, come quelli che abbiamo visto, possono apportare benefici notevoli alla nostra salute, combattendo l’ipertensione arteriosa in maniera efficace. Tuttavia, è assolutamente sconsigliato interrompere qualsiasi trattamento prescritto dal medico, senza averlo prima consultato.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)