Prostatite cronica: cura

Prostatite cronica: cura

Cure complementari e alternative per la prostatite cronica e sindrome del dolore pelvico acuto.

Pubblicato : 27/05/2017 11:39:13
Categorie : Benessere e sessualità , Enrico Nunziati

Nel corso degli ultimi anni sono stati sempre più numerosi gli studi volti a trovare cure complementari o rimedi alternativi alla prostatite cronica o della sindrome da dolore pelvico acuto. I risultati confermano evidenze interessanti in questo senso ma senza dubbio sarebbero utili approfondimenti scientifici per confermarne le basi.

Introduzione e classificazione della prostatite:
La prostatite può essere definita come un’infiammazione della prostata e in alcuni casi della zona circostante. I sintomi più ricorrenti sono: dolore (basso ventre e testicoli), aumentata frequenza della minzione o fenomeni di incontinenza, sensazione di malessere generale abbinati a febbre e anche perdite di liquido denso dal pene.

Nel 1995 l’Istituto Nazionale di Salute ha individuato quattro tipi di prostatite (1):

  • prostatite cronica/sindrome del dolore pelvico cronico:
    infiammatoria (2);
    non infiammatoria (3);
  • prostatite batterica acuta;
  • prostatite batterica cronica;
  • prostatite infiammatoria asintomatica (non richiede trattamento specifico e non comporta complicazioni in genere).

prostatite che cos'è


La prima, la prostatite cronica/sindrome del dolore pelvico cronico è la forma più frequente ma anche quella meno facile da trattare perché ancora molto bisogna capire riguardo le cause.

Vista l’incidenza di questo tipo di prostatite (negli USA ne soffre il 10-15% della popolazione maschile soprattutto over 50), nel 1995 l’Istituto Nazionale del diabete, dei disturbi digestivi e dei reni ha fondato il CPCRN, ovvero Chronic Prostatitis Collaborative Research Network, che sta per rete di collaborazione per la ricerca sulla prostatite cronica. Questa collaborazione in materia è stata fondamentale per la stesura dell’indice National Institutes of Health Chronic Prostatitis Symptom Index (NIH-CPSI), che è diventato un parametro importante per misurare la qualità della vita delle persone che soffrono di prostatite. Integrato nel 1999, questo indice è ancora oggi un valido punto di riferimento per approfondire sintomi, cause e anche cure e rimedi naturali (4).

I principali sintomi della prostatite cronica acuta si manifestano in genere con dolore o fastidio perduranti per più mesi in una o più delle seguenti zone:

  • scroto e ano,
  • addome centro-inferiore,
  • pene,
  • parte inferiore della schiena.

prosta+ contro prostata ingrossata

Un altro sintomo riscontrato spesso è il dolore durante o dopo l’eiaculazione.

Cura e terapia per la prostatite cronica: supplementi di erbe e sostanze nutritive che possono aiutare

A livello medico l’urologo può prescrivere diversi farmaci che mirano per lo più a ridurre il dolore dovuto ai sintomi della prostatite cronica. I più comuni sono:

  • silodosina (Urorec®)
  • inibitori della 5-alfa reduttasi, come finasteride (Proscar®) e dutasteride (Avodart®)
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), come aspirina, ibuprofene etc;
  • glicosaminoglicani, come la condroitina solfato
  • rilassanti muscolari, come ciclobenzaprina (Flexiban®) e clonazepam (Rivotril®)
  • neuromodulatori come amitriptilina, nortriptilina (Larozyl®) e pregabalina (Lyrica®)

Nel tempo si stanno riscoprendo anche rimedi naturali e trattamenti alternativi, da valutare dietro parere medico. I più conosciuti sono biofeedback (5), l’agopuntura (6) e ipertermia (7). Alcuni effetti positivi sul controllo del dolore locale sono stati riscontrati anche da pratiche quali bagni derivativi e terapia riscaldante locale.

Un approfondimento merita poi il trattamento fitoterapico con estratti come la quercetina, il polline d’api e la serenoa.

Un ruolo importante gioca anche l’alimentazione: sebbene infatti la comunità scientifica non sia arrivata a dimostrare il rapporto diretto tra cibo e prevenzione della prostatite, alcune evidenze di questo collegamento sono state però avanzate. Durante il trattamento della prostatite batterica, l’urologo può raccomandare di aumentare l’assunzione di liquidi e di eliminare o ridurre drasticamente sostanze potenzialmente irritanti per la vescica (ad esempio bevande contenenti caffeina e cibi acidi o speziati).

La quercetina è un flavonoide presente negli agrumi, nel vino, nell’aglio o in alcune verdure come ad esempio i broccoli (8). Più comunemente viene assunta tramite integratore a compresse da prendere al mattino. Si tratta di una sostanza dai comprovati effetti antiossidanti e anti-infiammatori: secondo alcune ricerche inibisce la produzione di alcune citochine proinfiammatorie attive nella patogenesi della CPPS.

Da segnalare in particolare uno studio recente condotto con la tecnica del double blind (doppio cieco, perchè né il paziente né chi dovrà analizzare i dati conosce la terapia somministrata per evitare condizionamenti): l'assunzione giornaliera di 500 mg di quercetina per un periodo di quattro settimane ha prodotto un miglioramento della sintomatologia dei pazienti.

Altra sostanza fitoterapica utilizzata nel trattamento della sindrome pelvico prostatica è la Serenoa repens. I suoi effetti benefici sono conosciuti da tempo tuttavia uno studio recente condotto negli Stati Uniti ha aperto alcuni dubbi sminuendo i risultati ad effetto placebo. Sicuramente servirebbero nuove ricerche scientifiche per capire per quale tipo di prostatite può avere efficacia la Serenoa e in quali dosi.

Bibliografia

1 Litwin MS. A review of the development and validation of the National Institutes of Health Chronic Prostatitis Symptom Index. Urology. 2002;60:14–8;

2 Kreiger JN, Ross SO, Penson DF, Riley DE. Symptoms and inflammation in chronic prostatitis/chronic pelvic pain syndrome. Urology. 2002;60:959–63;

3 Pontari MA, Ruggieri MR. Mechanisms in prostatitis/chronic pelvic pain syndrome. Urology. 2004;172:839–45;

4 Schnider H, Ludwig M, Weidner W, Brahler E. Experience with different questionnaires in the management of patients with CP/CPPS: GPSS, IPSS, NIH-CPSI. World J Urol. 2002;21:116–8;

5 Ye ZQ, Cai D, Lan RZ, Du GH, Yuan XY, Chen Z, et al. Biofeedback therapy for chronic pelvic pain syndrome. Asian J Androl. 2003;5:155–8;

6 Watkin H. Back pain—an integrated approach in primary care. Acupunct Med. 2004;22:203–6;

7 Zeitlin SI. Heat therapy in the treatment of prostatitis. Urology. 2002;60:38–40;

8 Medical Economics. Physician's Desk Reference (PDR) for Herbal Medicines. Montvale, NJ: Thomson Healthcare; 1998;

Letture correlate

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)