Aerofagia ? ecco i rimedi naturali per te

Aerofagia ? ecco i rimedi naturali per te

L'aerofagia é un disturbo, causato da cattive abitudini, che ha come effetto il senso di pancia gonfia, dolori addominali, rilascio di aria indesiderata. Ecco alcuni rimedi naturali

Pubblicato : 04/09/2015 07:35:58
Categorie : Enrico Nunziati , Intestino e digestione

- Cos'è l'aerofagia
- Da cosa é causata
- Meteorismo
- Eruttazione e flatulenza
- integratori

Cos'è l'aerofagia

L' aerofagia è letteralmente un'ingestione eccessiva di aria che si accumula nel nostro sistema digerente creando da lievi disturbi come dolori addominali fino a vere e proprie patologie. Normalmente con il cibo, i liquidi e la deglutizione della saliva (che contiene bollicine d'aria) una certa quota d'aria viene introdotta (2-3 ml di aria per deglutizione), ma quando l'introito diventa sproporzionato c'è qualcosa che non funziona e bisogna accertarne le cause e prendere dei provvedimenti.

rimedi aerofagia

Cause di aerofagia

Diverse sono le cause che portano a questo fenomeno. Alcune sono abbastanza fisiologiche come le modificazioni ormonali che avvengono durante la gravidanza, accompagnate dalle pressioni del feto sull'apparato digerente della madre. Altre cause possono essere legate a patologie delle vie digestive e biliari come ulcera, gastroduodenite, colecistopatie, ernia iatale ecc. Poi ci sono le cause comportamentali come la cattiva abitudine di mangiare troppo in fretta (tachifagia), bere spesso bibite gassate, utilizzare apparecchi dentali non idonei, masticare continuamente chewingum ecc. Anche la rinite e la sinusite cronica, provocando un'aumentata quantità di saliva da deglutire, possono far accentuare il fenomeno. Infine ci sono i fattori psicologici, ad esempio in certi stati ansiosi si manifestano tic aerofagici che portano ad aumentare l'ingresso d'aria fino a 200 ml.

Meteorismo

Il meteorismo può dare manifestazioni simili all'aerofagia, ma in realtà ha altre cause. È sempre un eccesso di gas nelle vie digestive, ma non si tratta di aria ingerita per via orale, bensì di gas quali azoto, anidride carbonica e in alcuni casi metano.

Questi vengono prodotti nell'intestino a causa della fermentazione di zuccheri e cellulosa assunti in eccesso nella dieta perché la digestione si rende più difficoltosa. Talvolta possono essere implicate anche infezioni batteriche (ad esempio Helicobacter pilorii) o altre alterazioni di stomaco, intestino e fegato da verificare consultando un medico.

Eruttazione e flatulenza

L'escrezione dell'aria può avvenire per eruttazione, per flatulenza o per espirazione attraverso i polmoni. Normalmente vengono escreti una media di 700 ml di gas per giorno. L'eruttazione è definita come un'emissione brusca e rumorosa attraverso la bocca di aria accumulata nello stomaco durante l'assunzione del cibo e di gas prodotto dalla digestione. La flatulenza è l'emissione di gas intestinale per via rettale. Il gas presente normalmente nell'intestino è inodore. L'odore dei gas espulso è dato dalla presenza in tracce di ammoniaca, acido sulfidrico e acidi grassi.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)