Gambe e caviglie gonfie: rimedi e aiuti naturali

LE GAMBE DELLE DONNE? anche più belle, se non sono gonfie

Pubblicato : 20/06/2010 19:10:00
Categorie : Benessere delle gambe , Maria Elena Frosini , Rimedi naturali per tutti

Ci si rivolge sempre alle donne quando si parla di cattiva circolazione, gambe gonfie e capillari evidenti, poichè oltre ad essere un problema funzionale è un problema estetico fortemente sentito. Vi sono però anche molti uomini che ne soffrono, a causa di malattie ( come il diabete, per esempio) o per traumi subiti.


Sommario
- GAMBE GONFIE, CAVIGLIE GONFIE
- PROBLEMA DI CAPILLARI EVIDENTI?


GAMBE GONFIE, CAVIGLIE GONFIE
La nostra vita molto sedentaria, la poca attività fisica e un'alimentazione ricca di grassi saturi e povera di frutta e verdura possono incidere fortemente sulla circolazione venosa, soprattutto a livello degli arti inferiori. Stare seduti tante ore davanti al computer, magari con le gambe incavallate, o portare per ore tacchi altissimi, come ha decretato la moda del momento, hanno come conseguenza diretta ed immediata quella di dolore alle gambe e alle caviglie e, nel tempo, danni alla circolazione.

A lungo andare posture o abitudini errate possono indurre, in individui predisposti, il verificarsi di gonfiori, dolore e cellulite. Il gonfiore agli arti inferiori si ha poichè le valvole presenti non chiudono più perfettamente, il sangue non viene spinto completamente dal basso verso l'alto e si ha un ristagno di liquidi che crea tanti disagi. Un toccasana sarebbe poter fare tutti i giorni una bella passeggiata di 20 - 30 minuti, con passo svelto ma in rilassatezza. Se non c'è il tempo o la passeggiata non è sufficiente ci sono tanti rimedi naturali che ci vengono in aiuto.

Innanzitutto sarebbe bene preparare l'organismo con una bella depurazione. L'utilizzo quotidiano di piante con proprietà drenanti permette di eliminare tossine dannose che possono alterare già di per sè l'equilibrio circolatorio. Inoltre tali piante favoriscono la diuresi e anche l'attività intestinale. Le più adatte allo scopo sono orthosiphon, asparago, centella, tarassaco. L'effetto drenante sarà potenziato se si beve molta acqua durante la giornata, meglio se lontano dai pasti.

Se il problema è rappresentato prevalentemente da problemi alla circolazione venosa e gambe gonfie possiamo utilizzare gocce di vitis vinifera. La vite rossa, infatti, è ricca di polifenoli e antocianine, importanti principi attivi che che agiscono migliorando la resistenza capillare. Inoltre sembra che la vitis vinifera possa esere un buon aiuto per chi soffre di diabete, poichè, studi recenti hanno dimostrato che aiuta a diminuire la quantità di glicoproteine accumulate sulla membrana basale dei vasi capillari, che è tipica delle angiopatie diabetiche.


Quando la difficoltà circolatoria porta alla comparsa di cellulite una pianta classica da utilizzare è la centella asiatica. E' una pianta acquatica, spontanea delle regioni asiatiche. Nello Sri Lanka le sue foglie sono considerate simbolo di longevità. E' molto attiva sull' edema da insufficienza venosa ed inoltre aiuta a migliorare l'aspetto di vecchie smagliature e riduce notevolmente la formazione di nuove. Una classe interessante di principi attivi contro i problemi circolatori e la fragilità capillare sono i bioflavonoidi ( o vitamina P ) dei quali fa parte la diosmina.

Per coloro che stanno molte ore seduti, che soffrono di problemi emorroidari, che la sera hanno gambe gonfie e dolore alle caviglie un buon sollievo si può ottenere utilizzando tutti i giorni una compressa di diosmina. Al mattino ed alla sera si possono associare gocce a base di rusco, amamelide, cipresso e meliloto, che ne completano l'efficacia e la prolungano nel tempo. Sono piante attive contro la fragilità capillare e l'insufficienza venosa ma sono anche molto efficaci se vi è un fastidioso e doloroso problema di emorroidi. E' il tipico disturbo di chi sta molte ore seduto, che ha una funzionalità intestinale insufficiente e fa poco moto. Le emorroidi non sono altro che vene varicose provenienti dalla sottomucosa del retto. Possono dare semplice prurito, ma anche sanguinamento alla defecazione e dolore. Una dieta più ricca di fibre, un po' di movimento in più e l'utilizzo di rimedi naturali specifici può migliorare notevolmente tutto il problema.

PROBLEMI DI CAPILLARI EVIDENTI?
capillari evidenti Si parla di teleangectasia e si può verificare nel volto ( couperose ) come nelle gambe. I capillari diventano evidenti creando una rete superficiale, non pericolosa ma poco bella a vedersi. Spesso le persone che ne soffrono si procurano ematomi evidenti anche a causa di traumi modesti.
Piante utili a ridurre il rossore e migliorare la circolazione sono ancora vitis vinifera, rusco e mirtillo. Quest'ultima agisce favorevolmente anche sui capillari dell'occhio migliorando la visione notturna, soprattutto di chi soffre di miopia.
Il ginkgo biloba, migliora la circolazione delle estremità del corpo. Il ginkgo è una pianta meravigliosa, millenaria, venerata in Oriente ed oggi assai apprezzata anche in occidente. Viene utilizzata come valido aiuto nei problemi circolatori e di memoria. Infatti, migliorando la circolazione periferica, permette di trasportare più ossigeno anche al cervello, potenziandone le capacità mnemoniche.


Maria Elena Frosini
Farmacista di professione, per passione scrive articoli di medicina naturale, alimentazione e benessere. Collabora con riviste che pubblicano articoli di medicina naturale, argomento che conosce bene. Le piacerebbe che un numero sempre maggiore di persone sperimentasse quanto può essere importante conoscere la medicina naturale e tutti i suoi possibili impieghi per la prevenzione ed il benessere.

Le informazioni presenti in questo articolo non possono e non devono sostituire il consulto medico. Ogni indicazione o suggerimento o rimedio naturale riportato NON deve essere seguito senza consulto del proprio medico.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)