Oli essenziali per l’igiene intima

Oli essenziali per l’igiene intima

L’igiene intima è fondamentale per proteggere l’organismo da attacchi di natura fungina o batterica e oli essenziali come il tea tree e il niaouli svolgono un efficace lavoro di prevenzione e di cura.

Pubblicato : 04/01/2016 22:35:49
Categorie : Benessere e sessualità , Enrico Nunziati , Oli essenziali e aromaterapia

Sommario:
- Olio essenziale tea tree oil e igiene intima
- Niaouly e igiene


tea tree oil e igiene intima

Applicazioni dell’olio essenziale di tea tree nell’igiene intima

Facile da trovare in erboristeria, l’olio essenziale di tea tree, svolge un’importante azione antibatterica e antifungina; la pianta da cui si ricava, originaria dell’Australia, è chiamata Melaleuca Alternifolia e il nome di tea tree è il risultato di un errato utilizzo delle sue foglie: l’esploratore Thomas Cook ne bevette un infuso, credendo fosse tè. Ma dal secondo decennio del XX secolo, le proprietà antisettiche dell’olio essenziale di tea tree vennero pian piano diffuse, anche grazie al livello di allergenicità molto basso, fino a diventare fondamentali per l’igiene intima, soprattutto femminile.

Da sottolineare le proprietà antibatteriche e antinfiammatorie dell’olio essenziale di tea tree, presente infatti in molti dei detergenti intimi in commercio, ideali per proteggere le parti delicate e lenire eventuali fastidi. La sua efficacia contro la candida è ben nota, anche in virtù della sua capacità di evitare che l’infezione si ripresenti. Sono sufficienti due o tre gocce di olio essenziale di tea tree, diluite in circa mezzo litro di acqua, sia per una lavanda che per l’assunzione orale (in questo caso il consumo va distribuito a piccole dosi durante tutta la giornata, evitando di ingerire lieviti, zuccheri raffinati e latticini). Sconsigliata in gravidanza, da non applicare pura sulle mucose. Prima dell’utilizzo chiedere consulto all’erborista.

Olio essenziale di niaouli: un potente alleato dell’igiene intima

Anche il Niaouli viene da lontano, dalle terre polinesiane e anche lui dall’Australia, ed è uno dei rimedi più efficaci per le irritazioni e le infezioni che minacciano l’igiene intima. L’olio essenziale di niaouli, ottenuto dall’albero Melaleuca Quinquenervia, era utilizzato dagli aborigeni sottoforma di decotto di foglie per trattare dolori, irritazioni della cute, infezioni, punture di insetti, problemi respiratori e tutto ciò che oggi curiamo con l’aromaterapia. In breve tempo, nel mondo occidentale, l’olio essenziale di niaouli divenne oggetto di studio, per via delle sue potenti proprietà antibatteriche (in particolare contro lo streptococco, lo stafilococco e il proteus) e fu dimostrato che, entro tre ore dall’applicazione, quasi l’85% dei microbi veniva debellato.

L’utilizzo di olio essenziale di niaouli per l’igiene intima trova grande efficacia nel trattamento della candida. Ma le sue proprietà non si limitano a questa azione antibatterica, perché comprendono anche il rafforzamento delle difese immunitarie, il trattamento delle infezioni respiratorie e dell’influenza. Poiché molto delicato, anche se non diluito, l’olio essenziale di niaouli può essere utilizzato in alternativa a quello di tea tree per le pelli sensibili. Come essenza, viene utilizzata pura o mischiata con oli essenziali di basilico, coriandolo, finocchio, geranio, lavanda, pine, menta e tea tree. Controindicato l’uso prolungato, che può causare irritazione delle mucose.

Letture correlate

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)