Oli essenziali proprietà

Oli essenziali proprietà

Incontro di piacevolissimi profumi di fiori e piante aromatiche... scopriamo cosa sono gli oli essenziali e come possono aiutare il nostro benessere psicofisico in modo assolutamente naturale!

Pubblicato : 14/04/2017 14:50:52
Categorie : Debora De Santis , Erbe officinali , Oli essenziali e aromaterapia , Rimedi naturali per tutti

Cosa sono?

Gli oli essenziali sono fonte di proprietà benefiche per l’organismo, infatti vengono usati per curare un gran numero di disturbi. Da problemi fisici come l’acne e il mal di pancia a problemi di natura psicologica come lo stress o l’ansia.

Vengono estratti per estrazione da erbe e piante officinali, tendono ad evaporare velocemente e vengono usati in aromaterapia per risolvere i problemi a 360°, curando non solo i sintomi ma l’individuo nel complesso. In caso di emicrania, ad esempio, si va a indagare sulle cause scatenanti e poi si utilizza l’olio essenziale più adatto non solo per applicazione locale con leggeri massaggi, ma anche per diffonderlo nell’ambiente e infondere calma e serenità ricreando l’equilibrio emotivo e psichico.

Tanti gli ambiti di applicazione degli oli essenziali, dalle comuni malattie da raffreddamento o ai disturbi gastrointestinali, dal semplice stress all’insonnia e all’ansia. E tanti i modi per usarli, dalla semplice diffusione nell’ambiente alla creazione di mix di oli per massaggi localizzati.

Come si usano

Ci sono molti modi per utilizzare gli oli essenziali, ma l’importante è non applicarli direttamente sulla pelle, perché possono risultare troppo aggressivi. Il rimedio è diluirli in un olio spremuto a freddo, come l’olio di mandorle dolci, l’olio di jojoba o al limite anche l’olio extravergine d’oliva se non si ha altro a disposizione.

Un olio vettore è quindi indispensabile per usarli in modo corretto, e poi si può scegliere tra le diverse modalità di utilizzo in base alle esigenze personali e al tipo di problema da risolvere:

  • il massaggio
  • l’ inalazione
  • il bagno in vasca
  • la frizione
  • la diffusione nell’ambiente


proprietà degli oli essenziali

Proprietà degli oli essenziali

Le proprietà degli oli essenziali differiscono in base alle sostanze presenti nella pianta da cui vengono estratti, di cui conservano in pieno le capacità curative. Tutti gli oli essenziali vantano comunque proprietà antisettiche e poi ognuno ha delle caratteristiche specifiche applicabili per diversi disturbi. O anche semplicemente per profumare l’ambiente o conciliare il sonno: è il caso ad esempio dell’olio essenziale di arancio amaro, che un aroma fresco ideale da diffondere in una stanza, o dell’olio di camomilla che si può versare direttamente sul cuscino (1-2 gocce) per favorire il buon riposo.

Oli essenziali antinfiammatori

. Le infiammazioni possono interessare diversi organi del corpo, e gli oli essenziali per intervenire sono diversi:

  • olio di eucalipto per le affezioni dell’apparato respiratorio, soprattutto mal di gola e tosse;
  • olio di timo per influenza e malattie infettive, grazie anche alle sue proprietà antibiotiche;
  • olio di malaleuca per le infezioni intestinali e anche per quelle bronchiali;
  • olio di eucalipto per mal di gola, tosse, raffreddore, sinusite e bronchi.

Oli essenziali per i disturbi intestinali

Alcuni oli vantano proprietà depurative, disintossicanti e calmanti utili per risolvere i problemi dell’area intestinale:

  • olio di arancio (citrus aurantium) aiuta a sciogliere le tensioni e ad attenuare i dolori addominali, soprattutto i crampi;
  • olio di limone è un battericida e antisettico utile in caso di colite e infezioni all’intestino;
  • olio di finocchio favorisce la digestione e contrasta il gonfiore addominale, la stipsi e la flatulenza;
  • olio di menta è adatto per curare il bruciore di stomaco, la nausea e le difficoltà digestive;
  • olio di anice aiuta a digerire e ad evitare l’accumulo di gas nello stomaco.

Oli essenziali rilassanti.

Agiscono sulla mente, sulla capacità di concentrazione e di attenzione, sulla memoria, ma anche per calmare l’inquietudine, gli stati ansiosi l’ irritabilità, lo stress e i disturbi del sonno. Per questa finalità è preferibile spargerli nell’ambiente tramite un diffusore oppure versarne poche gocce sul cuscino per assorbirne i benefici anche durante la notte. Tra i più efficaci:

  • olio di camomilla contro il nervoso e lo stress;
  • olio di lavanda per l’ansia e l’irrequietezza;
  • olio di salvia per curare la depressione lieve;
  • olio di Ylang Ylang per l’ansia e lo stress;
  • olio di geranio è particolarmente indicato per le tensioni di natura ormonale;
  • olio di gelsomino per gli stati depressivi;
  • olio di bergamotto per lo stress emotivo e fisico, per risollevare il corpo e l’animo;
  • olio di melissa per calmare, un po’ come la camomilla.

Controindicazioni degli oli essenziali

Ci sono alcune regole da seguire per utilizzare gli oli essenziali senza mettere a rischio la salute:

  • non utilizzarli puri sulla pelle
  • non assumerli per via orale
  • fare delle prove su un pezzetto di pelle, preferibilmente sul polso, qualche ora prima del primo utilizzo
  • non usarli sulla pelle sensibile o in caso di allergie
  • non usarli in gravidanza

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)