I migliori rimedi naturali contro il mal di gola

I migliori rimedi naturali contro il mal di gola

Il mal di gola può essere fastidioso e anche doloroso quando subentrano difficoltà a deglutire. Vediamo alcuni rimedi naturali da fare a casa in modo che non diventi persistente o forte.

Pubblicato : 04/10/2017 13:59:57
Categorie : Enrico Nunziati , Malattie invernali

Il mal di gola può essere fastidioso e anche doloroso quando subentrano difficoltà a deglutire. Purtroppo con l’autunno già inoltrato il rischio di prendersi raffreddore o mal di gola è dietro l’angolo e se il problema non viene trattato velocemente può anche diventare persistente.

La buona notizia è che ci sono rimedi naturali che riescono a dare sollievo alla gola irritata e infiammata (alcuni hanno avuto anche riscontro scientifico).

Sommario:

Combattere il mal di gola con limone e miele

Uno dei più conosciuti rimedi per la faringite è l’acqua calda con limone e zenzero. Il limone contiene vitamina C e antiossidanti. Inoltre spinge a produrre più saliva la quale rappresenta a sua volta una protezione per le pareti della faringe.

Se chiedete alle nonne il rimedio più efficace per combattere il mal di gola senza ricorrere alle medicine quasi tutte vi consiglieranno di bere latte caldo zuccherato con il miele.

Quest’ultimo non è curativo ma allieva il dolore delle placche alla gola (da evitare però nei bambini al di sotto di un anno perché l’intestino a quell’età non è ancora in grado di neutralizzare alcuni batteri buoni che si possono trovare nel miele e quindi si rischia il botulismo infantile).

Gargarismi con acqua e sale

Un'altro sollievo naturale dalle placche alla gola, meno piacevole al gusto ma altrettanto efficace e anche più facile da preparare, sono i gargarismi con l’acqua salata (le dosi consigliate sono di un cucchiaino di sale ogni 250 ml di acqua),

Fare i gargarismi per circa trenta secondi e ripetere l’operazione ogni ora allieva il fastidio perché il sale aiuta a sciogliere il muco (meglio non esagerare e soprattutto non ingoiare il composto perché il sale in eccesso può essere controproducente e causare altri problemi di salute). Aggiungere il bicarbonato di sodio aumenta l’effetto curativo.

Olio di cocco per curare il mal di gola? Si.
Questo è un rimedio che ci arriva dai paesi tropicali: chi è stato in vacanza in uno di questi posti paradisiaci avrà notato che si fa un grande uso di olio di cocco.

Contro il mal di gola l’olio di cocco è efficace perché aiuta a lubrificare le pareti della faringe. E’ meglio non superare la dose massima giornaliera di 30 ml per evitare effetti lassativi. Se il sapore assoluto non è di gradimento si può aggiungere al tè o al latte caldo.

Tutti questi rimedi naturali sono antibatterici e quindi permettono di limitare sintomi e effetti del mal di gola o dell’influenza.

rimedi contro il mal di gola

Rimedi e cure naturali con le erbe officinali

Ci sono anche altre erbe officinali o di uso comune di cui molti ignorano gli effetti curativi.
Tra queste ad esempio la salvia, che nasce proprio nel Mediterraneo e che noi siamo soliti usare in cucina. E’ invece originaria del nord America l’echinacea, di cui parliamo poi. Le due erbe, con azione combinata, sono considerate due ottime alleate per combattere mal di gola e raffreddore. Ecco come mescolarle per combattere il mal di gola in modo naturale: fai bollire mezza tazza d’acqua con un cucchiaino di salvia e uno di echinacea lasciando in infusione per circa trenta minuti.

La camomilla ha effetti antispasmodici, analgesici, antipiretici, espettoranti e sedativi.

La medicina popolare utilizza anche da tempo l'arnica come anti-irritante contro il mal di gola; in applicazione esterna invece è utilizzata abbondantemente per trattare i traumi e le contusioni.
La drosera, una pianta esotica conosciuta soprattutto come pianta carnivora, è utile come antitossivo ed antibiotico, e utilizzata contro il mal di gola in infusione e in tintura.
Per il raffreddore invece si consigliano l’acerola, il ribes nero e la rosa canina.

Il ribes nero fa parte degli arbusti più conosciuti delle nostre campagne. I ricercatori hanno appena dimostrato che deve le sue proprietà all’estrema ricchezza in flavonoidi, soprattutto antociani dal potere colorante. Queste molecole complesse partecipano alla difesa dell’organismo contro i virus responsabili di raffreddori e stati influenzali.

La rosa canina é utilizzata invece per la sua altissima concentrazione in vitamina C : ne contiene più del limone.

Rinforzare le difese immunitarie

Durante l’inverno, l’organismo ha bisogno di tono per lottare contro le aggressioni microbiche. E' necessrio rinforzare le difese immunitarie per aiutare il nostro organismo a proteggersi.

Il frutto della papaia è ricco in vitamine, in particolare quelle del gruppo A e C e ricco anche in  vari amminoacidi e  in carotenoidi, (luteine, licopene, beta carote).
La papaia fermentata è un elemento protettore, aiuta a lottare contro la sindrome dello stress ossidante (esposizione prolungata al sole, tabagismo, alcool, inquinamento, sforzo intellettuale…), e possiede un'attività anti-ossidante (più di 20 volte superiore alla vitamina E) ed una capacità notevole immunostimulante (rafforza le difese naturali).

La propolis è una delle sostanze meglio conosciute da secoli se non millenni per la prevenzione e cura dei malanni invernali ed è un elemento importante, in particolare, per prevenire il mal di gola. Questa resina si estrae dalle arnie delle api per via delle sue potenti proprietà antibatteriche e tonificanti.

Infine la nota echinacea è tradizionalmente utilizzata per stimolare le difese naturali dell’organismo. Il suo utilizzo è particolarmente raccomandato in autunno ed in inverno per affrontare queste stagioni senza preoccupazioni o per qualsiasi tipo di aiuto nel ritorno alla forma. Un metodo comodo e molto funzionale è quello di assumere comodi prodotti di echinacea in compresse, come abbiamo in listino.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)