Termogenesi e metabolismo

Termogenesi e metabolismo

Conoscere il proprio metabolismo e cos'è la termogenesi può aprire nuovi orizzonti nel campo dimagrimento. Infatti è solo conoscendolo che si possono applicare dei metodi par aumentarli

Pubblicato : 12/03/2009 18:43:36
Categorie : Dimagrimento, diete e peso corporeo , Maria Elena Frosini

Sommario:
- cos'è la termogenesi
- termogenesi e metabolismo
- come funziona
- aumentare la termogenesi


Tempo di lettura: 5 minuti

Cos'è la termogenesi?

La termogenesi è l'insieme dei processi metabolici che portano alla produzione di calore da parte di un organismo.

Termogenesi e metabolsimo

La termogenesi é direttamente legata al metabolismo. Sono infatti vari i processi metabolici che la influenzano. Sono tutti quei processi nei quali avviene produzione di energia e quindi calore quali processi ossidativi o catabolici.

Come funzionano?

Vi sono vari fattori che concorrono alla produzione di energia da parte del nostro organismo. La normale attività fisica, dovuta al lavoro o all'esecuzione delle faccende domestiche, porta al movimento del tessuto muscolare e questo induce una certa produzione di energia. In più vi è la famosa azione dinamico-specifica degli alimenti, cioè mentre mangiamo induciamo un certo dispendio energetico che può essere maggiore o minore a seconda degli alimenti che introduciamo. Per esempio un pasto esclusivamente proteico ( es. carne rossa ) fa aumentare la termogenesi del 25% per 1 ora, un pasto glucidico ( pasta, pane ) del 6-7% ed un pasto esclusivamente lipidico ( grassi saturi ) del 4%.

Queste due attività fanno aumentare le ossidazioni nell'organismo in modo da portare ad un dispendio totale di circa 2500-2800 Kcal al giorno.

In condizione di riposo, ad esempio mentre dormiamo, l'organismo produce una quantità minima di calore che viene definita metabolismo basale.

Aumentare la termogenesi

Possiamo aumentare i processi di termogenesi e quindi di produzione di calore e dispendio energetico semplicemente aumentando, anche di poco, l'attività fisica e utilizzanzo rimedi di origine naturale in grado di accelerere i processi metabolici.

Attività come nuotare, andare in bicicletta, correre o camminare possono aumentare di oltre 10 volte il metabolismo basale di un individuo.
Piante importanti che ci possono aiutare a "bruciare" di più ed aumentare quindi la nostra termogenesi sono citrus aurantium, fucus, garcinia, thè verde, guaranà.

Erbe che accelerano il metabolismo

Il citrus aurantium o arancio amaro è ua pianta originaria della Cina e fu portata in Europa da Alessandro Magno.

Contiene sinefrina, una ammina simpaticomimetica che stimola i processi ossidativi dell'organismo. Vista la notevole attività della pianta il Ministero della Sanità ha posto dei limiti riguardo al contenuto di sinefrina negli integratori per il controllo del peso ponderale ma a tutt'oggi non vi sono studi che evidenzino effetti tossici legati al loro uso.

Il fucus o quercia marina è un'alga presente in notevoli quantità sulle coste della Manica e nell'Oceano Atlantico. Contiene un notevole quantitativo di iodio. Questo elemento ha la capacità di stimolare la funzionalità della tiroide, una ghiandola che regola i processi metabolici del nostro organismo e quindi interviene anche nella termoregolazione. Il Fucus possiede anche attività diuretica e drenante.

La garcinia cambogia è una pianta originaria dell'Indonesia. La sua azione è legata alla presenza di acido idrossicitrico, il quale fa sì che gli zuccheri introdotti con la dieta non vengano "stoccati" come grassi ma trasformati in energia. In più induce un notevole senso di sazietà.

Il thè verde è una pianta utilizzata come bevanda poiché ricca di virtù ma che si utilizza anche in altre forme. Ha proprietà antiossidanti, rallenta i processi di invecchiamento, ha un'azione antisettica intestinale,sembra eserciti una azione preventiva nei confronti di trombosi e aterosclerosi.
Se assunto dopo un pasto ricco di grassi ne accelera la trasformazione in energia e questo fa sì che non vi sia deposito di tali grassi nell'organismo.

Il guaranà è una liana della foresta Amazzonica ricca di teofillina, teobromina e caffeina.
Le sue azioni si dice siano tantissime: antianemico, antinfluenzale, analgesico, stimolante, afrodisiaco e antidiarroico. Riguardo alla termogenesi ha la capacità di far raggiungere al corpo una temperatura ideale che si mantiene nel tempo e questo determina un senso di benessere nella persona. Inoltre aiuta a ridurre gli stimoli della fame ed è diuretico.


Maria Elena Frosini
Farmacista di professione, per passione scrive articoli di medicina naturale, alimentazione e benessere. Collabora con riviste che pubblicano articoli di medicina naturale, argomento che conosce bene. Le piacerebbe che un numero sempre maggiore di persone sperimentasse quanto può essere importante conoscere la medicina naturale e tutti i suoi possibili impieghi per la prevenzione ed il benessere.

Le informazioni presenti in questo articolo non possono e non devono sostituire il consulto medico. Ogni indicazione o suggerimento o rimedio naturale riportato NON deve essere seguito senza consulto del proprio medico.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)