Ecco i 4 Antinfiammatori naturali più potenti

Ecco i 4 Antinfiammatori naturali più potenti

Con il termine antinfiammatori naturali si indicano, in genere, gli estratti delle piante che permettono di alleviare il dolore causato dalle infiammazioni, ad esempio alle articolazioni.

Pubblicato : 05/05/2016 17:38:24
Categorie : Articolazioni e rimedi naturali , Enrico Nunziati , Rimedi per la Terza eta

Con il termine antinfiammatori naturali si indicano, in genere, gli estratti delle piante che permettono di alleviare il dolore causato dalle infiammazioni; sono diversi dai farmaci di sintesi e quindi non comportano controindicazioni (anche se vanno assunti seguendo i consigli di un naturopata per la ottenere la massima efficacia).

I farmaci antinfiammatori, per quanto efficaci nell’immediato, non sono privi di effetti collaterali, neppure quelli che sembrano in apparenza più innocui (come hanno anche dimostrato diversi studi scientifici). 

Appurato questo passiamo ad esaminare quelli che sono invece i più potenti antiinfiammatori naturali. Ecco il nostro podio: i quattro migliori antidolorifici naturali che non potete non avere in casa.

Antinfiammatori naturali: trattare il dolore senza controindicazioni

Le differenze tra antinfiammatori naturali e farmaci di sintesi sono quindi principalmente due: i primi agiscono lentamente nel tempo e non comportano normalmente controindicazioni, mentre i secondi procurano subito sollievo ma provocano effetti collaterali in caso di utilizzo prolungato. Vediamo quali sono i quattro migliori antinfiammatori naturali.

Non possiamo non citare al primo posto l’artiglio del diavolo. A questo nome all’apparenza inquietante corrisponde una pianta africana a forma di uncino che fin dall’antichità veniva usata nelle tribù locali per curare dolori e infiammazioni. Visto l’alto contenuto nelle radici di fitosteroli e i flavonoidi, che determinano un’attività antinfiammatoria e analgesica, se ne consiglia l’uso per combattere reumatismi, dolori mestruali e mal di schiena.

L’aloe vera, in forma di succo o di gel, é ideale e con efficacia per reumatismi, per disturbi intestinali, infiammazioni delle mucose e per trattare in modo naturale l’artrite.

La spirea è considerato analgesico, utilizzato per i dolori causati da stati influenzali, per il mal di denti, per le cefalee, per il mal di schiena e per i dolori articolari in genere. È anche un potente antipiretico, efficace contro febbre e malattie da raffreddamento. 

È possibile aiutare il nostro organismo a combattere le infiammazioni con l’alimentazione; la bromelina, contenuta in grandi quantità nel gambo dell’ananas, e uno tra i più importanti antinfiammatori naturali, assolutamente privo di tossicità e ideale per trattare processi infiammatori localizzati, traumi muscolari e tumefazioni conseguenti ad una operazione. La bromelina, nella sua forma più concentrata, ovvero la bromelina del gambo, viene utilizzata anche nell’industria farmaceutica per la preparazione di farmaci antidolorifici. 

Questo antinfiammatorio naturale ci porta invece in India: da qui proviene infatti la curcuma, una spezia che oggi, grazie anche alle tanto discusse ma mai provate proprietà antitumorali, si è diffusa in tutto il mondo e quindi si trova facilmente anche in erboristeria.

Studiando le proprietà di queste tre sostanze peraltro si resterà probabilmente stupiti nello scoprire tutti i livelli su cui esse vanno ad agire: la curcuma ad esempio è un rimedio naturale contro la cellulite (pare che un cucchiaino equivalga ad un’ora di ginnastica) mentre la bromelina aiuta a risolvere problemi di respirazione liberando le vie aree e quindi è indicata per chi soffre di sinusite. 

Chi fa sport non può fare assolutamente a meno di utilizzare questi antinfiammatori naturali ma in generale ne consigliamo l’uso a tutti, sempre leggendo le (poche) controindicazioni (ad esempio l’artiglio del diavolo non andrebbe assunto in gravidanza) o interazioni con farmaci.

Questi "antinfiammatori naturali" non sono medicinali e non hanno proprietà curative, il loro impiego è inteso come coadiuvante ai trattamenti convenzionali.


Enrico Nunziati
Collabora da anni con decine di siti web, blog e forum che trattano di erbe officinali, erboristeria, salute e benessere. Per Kos edizioni ha pubblicato Vademecum di Erboristeria, un libro pensato per essere utile, scritto con Franco Bettiol e Irene Nappini.

Le informazioni presenti in questo articolo non possono e non devono sostituire il consulto medico. Ogni indicazione o suggerimento o rimedio naturale riportato NON deve essere seguito senza consulto del proprio medico.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)