SOVRAPPESO E DIETA

SOVRAPPESO E DIETA

Mentre per secoli il problema primario dell'uomo è stato procurarsi del cibo, oggi è riuscire a mangiare poco e bene.

Pubblicato : 10/09/2015 17:44:54
Categorie : Dimagrimento, diete e peso corporeo , Enrico Nunziati

Uno dei grandi problemi della nostra società è l' obesità e di disturbi ad essa correlati. Negli Stati Uniti è stato stimato che riuscire a debellare il cancro in tutte la sue forme aumenterebbe la durata media della vita di due anni , mentre se venisse debellata l'obesità si prolungherebbe di quasi cinque. Il concetto di peso ideale venne introdotto negli anni '40 , sempre negli Stati Uniti, da una società di assicurazioni sulla vita.
Vennero fatti importanti studi sulla popolazione e si vide che il rischio di mortalità cresceva progressivamente con l'aumento del peso corporeo.
Il valore che si deve tenere presente per stabilire il peso ideale è il BMI o indice di massa corporea. Il BMI è il rapporto tra il peso corporeo e la statura e la formula è questa:
BMI= peso corporeo ( Kg )/ altezza2

secondo questa formula se un soggetto è alto 173 cm e pesa 63 Kg il suo BMI sarà:
63 / 1,73 2 = 21
Se il BMI è compreso tra 20 e 25 il peso è ideale
se il BMI è inferiore a 20 il peso è insufficiente
se il BMI è superiore a 25 vi è sovrappeso

L' Istituto Nazionale della Nutrizione ha distinto 3 gradi di obesità:
1° grado : BMI compreso tra 25 e 30 per i maschi, BMI compreso tra 23,9 e 28,6 per le femmine

2° grado : BMI compreso tra 30 e 40 per i maschi, BMI compreso tra 28,7 e 40 per le femmine

3° grado : BMI superiore a 40 per entrambe i sessi

Conseguenze del sovrappeso
Intorno ai 60 anni si ha la maggiore prevalenza di obesità e di solito il peso reale supera quello ideale almeno del 10%. Le malattie alle quali si può andare incontro quando vi è un notevole aumento del peso ponderale sono:

- diabete mellito;
- ipertensione arteriosa;
- colesterolo elevato;
- trigliceridi elevati;
- patologie respiratorie;
- patologie osteoarticolari.

Cause del sovrappeso
Le cause di un eccessivo aumento di peso possono essere esogene o endogene. Nel primo caso l'aumento di peso può essere dovuto ad una disfunzione dell'asse ipotalamo-ipofisio della tiroide. Nel secondo caso vi possono essere fattori comportamentali o psicologici che lo determinano.
Anche i farmaci possono determinare sovrappeso e questi sono soprattutto: cortisonici, ormoni, antistaminici, psicofarmaci, litio.

Dimagrire con i prodotti naturali

Sommario
- Come cercare di dimagrire
- alimentazione, malattie cardiovascolari e peso corporeo
- Dimagrire gradualmente
- Rimedi naturali per perdere peso
- combattere anche la cellulite

Come cercare di dimagrire
Abbiamo descritto quali possono essere le conseguenze di un eccesso di peso corporeo. Poi abbiamo descritto come calcolare il BMI, ovvero l'indice di massa corporea. Questo indice ci dice lo stato di salute del nostro corpo dal punto di vista del peso: ovvero ci indica in maniera abbastanza sensata se siamo in forma oppure se siamo in sovrappeso

Adesso é importante acquisire alcune regole per poter ovviare a quei chili in eccesso dovuti a cattive abitudini.
Prima di farlo vi diciamo subito che non è possibile dimagrire velocemente senza recuperare altrettanto velocemente il proprio peso corporeo.

Legame tra alimentazione, malattie cardiovascolari e peso corporeo
Negli anni '70 vennero fatti degli studi sulle popolazione Bantu e si vide che essi non conoscevano né erano afflitti da malattie come obesità, diabete, colesterolo alto o patologie cardiovascolari e tutto ciò era dovuto alla loro alimentazione che era costituita per il 60% di vegetali crudi e solo dal 4-5 % di zuccheri semplici. Se però emigravano dal loro paese di origine e venivano a vivere in paesi occidentali, la modificazione della loro dieta spesso determinava quelle patologie che prima non conoscevano.
Questo ci mostra che per dimagrire la prima cosa da considerare sono le abitudini alimentari. Oggi tendiamo a consumare cibi pronti, a rapido riscaldamento, cibi che forniscono troppe calorie, troppi zuccheri semplici e troppi grassi saturi. E' consigliabile allora:

- preferire il pane integrale di frumento o di segale al pane bianco;
- evitare le bevande gassate e zuccherate;
- sostituire lo zucchero bianco raffinato col fruttosio;
- limitare il consumo di dolci, torte, pastine, marmellate;
- aumentare il consumo di legumi, frutta, verdura,cereali e pasta integrale;
- ridurre il consumo di carne rossa e formaggi;
- aumentare il consumo di pesce;
- preferire sempre l'olio extravergine di oliva ad altri oli vegetali.

Quando si segue una dieta è necessario ridurre gradualmente, e con l'aiuto possibilmente di un dietologo, l'apporto di cibo e calorie. E' meglio metterci più tempo ma essere sicuri di aver raggiunto il proprio peso ideale piuttosto che un dimagrimento rapido che di solito determina un altrettanto rapido riacquisto dei chili persi. E' il famoso effetto jo-jo.

Negli anni varie diete famose si sono succedute sui giornali o per sentito dire. C'è stata la dieta monocibo, la dieta punti, la dieta scarsdale, la dieta zona, fino ad arrivare a diete decisamente stravaganti come la dieta della luna. Alcune di queste sono state considerate diete efficaci ma a lungo andare determinano carenze nutrizionali. La cosa migliore è sempre il buon senso, tenere presente gli alimenti "si" e quelli "no" di cui abbiamo parlato prima e ricordarsi un celebre aforisma “ colazione da Re, pranzo da Principe e cena da Povero”. La maggior quantità di calorie è bene assumerla al mattino o a mezzogiorno, limitare il pasto della sera ed evitare deleterie spaghettate di mezzanotte.

Rimedi naturali per aiutarci a perdere peso
Sono tanti i rimedi che ci possono aiutare durante una dieta dimagrante in vari modi: - rimedi naturali che accelerano il metabolismo: ANANAS, FUCUS, ALGA LAMINARIA, CITRUS AURANTIUM, GUARANA', RODIOLA ROSEA, CROMO

- rimedi naturali che riducono l'assorbimento: GYMNEMA, FASEOLAMINA, CHITOSANO, GLUCOMANNANO,GARCINIA CAMBOGIA

Spesso oltre al problema del sovrappeso vi sono cellulite e pancia gonfia.

Per combattere anche la cellulite dovremo affidarci ad altre piante con azione drenante come ORTHOSIPHON, GRAMIGNA, PILOSELLA, FINOCCHIO, TARASSACO, mentre per la pancia gonfia avremo bisogno di antimeteorici come CARBONE VEGETALE, FINOCCHIO, PROBIOTICI, ANICE, MELISSA, CAMOMILLA, TIGLIO, BIANCOSPINO.

Tra le bevande di particolare interesse vi è il THE VERDE; bere spesso the verde assicura una buona protezione cardiovascolare, un effetto ipotensivo, una riduzione dei grassi totali e del colesterolo, un'attività protettiva nei confronti dei trombi, un rallentamento dei processi d'invecchiamento, grazie alla sua attività antiossidante.

A tutto quello che si è detto fino ad ora deve essere aggiunto infine l'ultimo tassello, anche se non meno importante. Quando si deve perdere peso o comunque quando si vuole che il nostro fisico risponda sempre appieno alle nostre esigenze dobbiamo ricordarci l'attività fisica. Per bruciare i grassi e mantenere il fisico in forma è sempre da preferire l'attività aerobica come la corsa, il nuoto, camminare e fare escursioni in montagna. E' bene cambiare, se possibile, anche un po' le nostre abitudini e cioè utilizzare di più la bicicletta, preferire le scale all'ascensore, servirsi meno dell'automobile.


Enrico Nunziati
Collabora da anni con decine di siti web, blog e forum che trattano di erbe officinali, erboristeria, salute e benessere. Per Kos edizioni ha pubblicato Vademecum di Erboristeria, un libro pensato per essere utile, scritto con Franco Bettiol e Irene Nappini.

Le informazioni presenti in questo articolo non possono e non devono sostituire il consulto medico. Ogni indicazione o suggerimento o rimedio naturale riportato NON deve essere seguito senza consulto del proprio medico.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)