Acido Folico compresse Kos

Acido Folico 60 compresse Kos

Acido folico 60 compresse 

9,50 €
Tasse incluse
Quantità

Rating 4.9 ⭐⭐⭐⭐⭐

Avvertenze
Il prodotto va utilizzato nell’ambito di una dieta variata ed equilibrata seguendo uno stile di vita sano. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.

Istruzioni
1 compressa al giorno.

Effetti fisiologici / Indicazioni

il folato (ac. folico) contribuisce al normale metabolismo dell’omocisteina; contribuisce alla normale emopoiesi ed alla crescita dei tessuti materni in gravidanza; l’assunzione integrativa di ac. folico aumenta lo stato del folato materno, un basso stato del folato materno è un fattore di rischio per lo sviluppo di difetti del tubo neurale nel feto*. *La popolazione bersaglio è costituita da donne in età fertile; l’effetto benefico si ottiene assumendo, giornalmente, 400 mcg di acido folico, almeno un mese prima e per i tre mesi successivi al concepimento.

Ingredienti

cellulosa microcristallina; antiagglomerante: magnesio stearato di origine vegetale; silice da bamboo (Bambusa bambos [L.] Voss) giovani fusti; acido folico.


Altre informazioni:
Sinonimi: folato; acido pteroilglutammico (PGA); vitamina Bc, Vitamina B9, Vitamina M 
Nomi stranieri: ingl. – Folic acid, Folate, Liver Lactobacillus casei Factor; fr. - Acide folique, Folacine;  sp. - Ácido fòlico; ted. - Folsaure
FONTI NATURALI, CARATTERISTICHE E COMPOSIZIONE
Denominato anche ac. Pteroilglutammico, l'acido folico fa parte delle vitamine del gruppo B ed è rappresentato in natura da diverse forme che differiscono per il differente grado di riduzione del gruppo pteroilico e per il tipo di sostituenti presenti (ad esempio tetraidrofolati, diidrofolati, formilfolati e metilenfolati), sono presenti principalmente nei vegetali verdi a foglia larga (spinaci, cavoli, scarola, bietole, tarassaco e radicchio), nelle arance, nelle lenticchie, e negli asparagi, nonché nel lievito di birra e nel fegato.

Il suo nome deriva appunto dal latino folium = foglia. Le donne in età fertile ed in particolare durante i primi mesi della gravidanza rappresentano le categorie di persone che più necessitano di acido folico. Anche le persone anziane sono soggette ad aumentato fabbisogno di acido folico. La mancanza di acido folico porta in breve tempo alla comparsa di anemia megaloblastica accompagnata da debolezza e stanchezza, perdita di appetito e di peso, ritardo nella crescita, disturbi neurologici quali perdita delle memoria, depressione e demenza. 

INDICAZIONI PER UNA INTEGRAZIONE DI ACIDO FOLICO:
Contribuisce al normale METABOLISMO DELL'OMOCISTEINA riducendone la concentrazione, contribuisce alla normale FORMAZIONE DEI GLOBULI ROSSI ed alla CRESCITA DEI TESSUTI MATERNI IN GRAVIDANZA: l’assunzione integrativa di ac. folico diminuisce il fattore di rischio per lo sviluppo di difetti del tubo neurale nel feto.  

1) FORMAZIONE DEI GLOBULI ROSSI: l'acido folico è necessario per la formazione delle cellule ematiche, in particolare dei globuli rossi, la rigenerazione dell'acido folico è garantita dalla presenza della vitamina B12 (1,2,3). 
2) EFFETTI SULLO SVILUPPO FETALE: i dati a supporto della protezione esercitata dai folati durante il periodo periconcezionale nei confronti dei difetti congeniti del tubo neurale e di altri difetti congeniti sono talmente evidenti che è ormai ampiamente raccomandata una integrazione con acido folico nelle donne in età fertile. Un basso tenore di folati materni è infatti un fattore di rischio per lo sviluppo di difetti del tubo neurale nel feto (1,2,3).
3) SISTEMA IMMUNITARIO: l’acido folico lavora in sinergia con la vitamina B12 nella sintesi di DNA e dell’RNA e risulta pertanto molto utile non solo per la formazione dei globuli rossi, ma anche per la formazione dei globuli bianchi, responsabili delle difese immunitarie del nostro organismo nei confronti dei microrganismi infettivi (1,2,3). 

4) SISTEMA NERVOSO e SISTEMA CARDIOVASCOLARE: l'acido folico è essenziale per la biosintesi dei folati-poliglutammati, coenzimi attivi indispensabili per la formazione del tessuto nervoso. Il metiltetraidrofolato, derivato dell'ac. folico, con l'ausilio della vit. B12 è coinvolto inoltre nella biosintesi della metionina da omocisteina tramite l'enzima omocisteina metiltransferasi: la rimozione dell'omocisteina è particolarmente utile nell'età adulta, in quanto tale sostanze è potenzialmente dannosa per il sistema cardiovascolare e per il sistema nervoso: un eccesso di omocisteina interferisce con la microcircolazione cerebrale predisponendo al Morbo di Parkinson (1,2,3). Un recente studio (4), effettuato nell'ambito del Chinese Stroke Primary Prevention Trial, ha mostrato che l'integrazione con acido folico è stata in grado di ridurre di oltre il 70% il rischio di ictus in soggetti ipertesi con bassi livelli di piastrine nel sangue ma alti livelli di omocisteina: tale risultato è stato raggiunto attraverso un abbassamento dei livelli di omocisteina.
E' infatti noto che un elevato livello di omocisteina costituisce un fattore di rischio per lo sviluppo di disturbi cardiovascolari, in particolare a carico del microcircolo cerebrale. Un apporto di acido folico pari a 400 mcg al giorno è in grado di riduce notevolmente le concentrazioni di omocisteina. L'acido folico sembra esercitare anche una protezione dagli effetti deleteri delle lipoproteine ricche in trigliceridi e del colesterolo LDL (3).

BIBLIOGRAFIA:

1) Liguri G.: Nutrizione e Dietologia, Zanichelli, Bologna 2015

2) Pandiani M. Guida al corretto utilizzo di vitamine e minerali nella nutrizione, Tecniche Nuove, Milano, 1991

3) AA.VV.: PDR – Integratori Nutrizionali, CEC Editore, Milano, 2003

4) Kong X. Et al.: “Platelet Count Affects Efficacy of Folic Acid in Preventing First Stroke”, Journal of the American College of Cardiology, 2018, doi10.1016, /j.acc2018.02.072 

ACFOKO

Potrebbe anche piacerti

Commenti (0)

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Acido Folico 60 compresse Kos

9,50 €