Glucosamina e articolazioni

Scontato Glucosamina 60 compresse Visualizza ingrandito

Glucosamina 60 compresse

La glucosamina è un aminozuccchero ampiamente diffuso in natura utile per le articolazioni.*

*Il prodotto è un integratore, i risultati ottenibili possono variare da persona a persona.

Confezione: 60 compresse

Maggiori dettagli

Prodotti per le ArticolazioniPrezzo 9.81

SCONTO -10%

invece che 10,90 €

  • SPEDIZIONE Gratis con E 25.00 di acquisto

  • CONSEGNA in 24h con i corrieri SDA e BRT

  • PAGAMENTO SICURO

10   recensioni
Avvertenze
La glucosamina può essere assunta contemporaneamente a farmaci antiinfiammatori. E’ noto qualche raro caso di ipersensibilità con manifestazioni di prurito Il prodotto va utilizzato nell’ambito di una dieta variata ed equilibrata seguendo uno stile di vita sano.
Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate.
Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni
In caso di uso prolungato consultare il medico.
Il prodotto è un integratore, i risultati ottenibili possono variare da persona a persona.
In presenza di determinati stati fisiologici o patologici, o in associazione a terapie farmacologiche, consultare il medico.
Istruzioni
250-500 mg 2-3 volte al giorno ai pasti, per 2 mesi. Ripetere il ciclo dopo due mesi di intervallo.
Ingredienti
Glucosamina solfato corrispondente a 250mg di glucosamina
Effetti riconosciuti *
Funzionalità articolare.
* Sostanze e preparati vegetali ammessi - ( Min. Salute, 12/2011)
Informazioni generiche

Sinonimi: chitosamina, glucosamina
Nomi stranieri: ingl. – Glucosamine
Fonte naturale: Chitina, chitosano, mucopolisaccaridi e mucoproteine
Metodo di estrazione: per isolamento dalla chitina

La Glucosamina è un prodotto sintetizzato in maniera fisiologica dal corpo umano a partire dal glucosio e utilizzato per la biosintesi di glicoproteine e altri costituenti cellulari indispensabili per il benessere ed il corretto funzionamento dell’organismo [1]. Per la sua struttura rientra nel gruppo tecnicamente definito degli “aminomonosaccaridi”.

La Glucosamina è presente in quantità variabili in tutti i distretti corporei, con il massimo livello di espressione riscontrato nel tessuto connettivo e nelle cartilagini in particolare.

La si può trovare complessata in diversi modi (solfato, idrocloride etc..) e ognuno di questi concorre alla sintesi di determinate macromolecole, come l’ acido ialuronico. Al momento vari studi sono in corso per determinare quale di queste forme sia quella più funzionale e più facilmente assimilabile.

Lo sapevi che...

La Glucosamina è stata studiata come adiuvante nel trattamento di varie tipologie degenerative che colpiscono giunzioni e cartilagini, come ad esempio i disordini dell’articolazione mandibolare e l’artrite reumatoide. Finora la maggior parte degli studi condotti hanno focalizzato la loro attenzione sull’ osteoartrite.

I possibili meccanismi d’azione che concorrono a spiegare l’osservato effetto protettivo sulle cartilagini possono essere separati in tre diversi ambiti:
1) la glucosamina può indurre la stimolazione diretta delle cellule preposte alla sintesi della cartilagine a produrne di nuova in modo da rimpiazzare quella mancante;
2) potrebbe incorporarsi nella cartilagine rimanente rafforzandone la struttura;
3) potrebbe inattivare i meccanismi degradativi che portano alla degradazione della cartilagine.

In aggiunta è stato proposto un effetto antinfiammatorio che potrebbe spiegare la riduzione dello stato doloroso tipico di questi processi degenerativi [2-3-4].
L’attività più evidente del trattamento con glucosamina è legata al suo utilizzo in soggetti che soffrono di osteoartrite e dolore del ginocchio, dove si è rivelata una valida opzione.
Studi che ne hanno valutato l’uso quotidiano, indicano come il consumo regolare migliori i sintomi, dato misurato sia attraverso un’autovalutazione diretta del paziente, sia attraverso un’analisi oggettiva del medico [5]. La maggior parte delle ricerche suggerisce che la Glucosamina possa ridurre in maniera significativa sia la progressione dei processi degenerativi a carico delle cartilagini del ginocchio che i sintomi dolorosi associati [6-7-8-9]. In particolare alcuni studi hanno misurato con metodi radiologici lo spessore delle cartilagini in soggetti affetti da artrite del ginocchio prima e dopo il periodo di trattamento con glucosamina registrando come una buona percentuale di questi soggetti una riduzione del dolore associato ad un arresto della degenerazione o addirittura ad un aumento dello spessore dello matrice cartilaginea [6-7].

Assunta per via orale viene assorbita in alta percentuale per poi passare nel circolo ematico ed essere captata in maniera particolare dalle cartilagini articolari, dove concorre a ristabilirne i livelli fisiologici [11].
Gli effetti collaterali legati all’utilizzo di Glucosamina sono estremamente sporadici e di lieve entità. Dato che viene estratta dal carapace di aragoste, granchi e gamberi, le persone che soffrono di allergia verso questi alimenti dovrebbero prestare attenzione alla sua assunzione, anche se gli allergeni in grado di scatenare la reazione non sono normalmente presenti nei gusci [12].

Il ruolo della glucosamina è stato messo in discussione negli anni passati partendo dall’osservazione che in determinati modelli animali la prolungata somministrazione fosse responsabile dell’aumento dei livelli glucidici e quindi essere potenzialmente pericolosa per i soggetti diabetici. Studi condotti su persone sane, diabetiche e prediabetiche non hanno però mostrato questo tipo di effetto collaterale, evidenziando la sicurezza del prodotto anche nelle persone diabetiche [6-7-13-14-15].

Bibliografia

[1] Runkel DR, Cupp MJ. Glucosamine sulfate use in osteoarthritis. Am J Health Syst Pharm. 1999 Feb 1;56(3):267-9.

[2] Setnikar I, Palumbo R, Canali S, Zanolo G. Pharmacokinetics of glucosamine in man. Arzneimittelforschung. 1993 Oct;43(10):1109-13.

[3] Reichelt A, Förster KK, Fischer M, Rovati LC, Setnikar I. Efficacy and safety of intramuscular glucosamine sulfate in osteoarthritis of the knee. A randomised, placebo-controlled, double-blind study. Arzneimittelforschung. 1994 Jan;44(1):75-80.

[4] D'Ambrosio E, Casa B, Bompani R, Scali G, Scali M. Glucosamine sulphate: a controlled clinical investigation in arthrosis. Pharmatherapeutica. 1981;2(8):504-8.

[5] Nakamura H, Masuko K, Yudoh K, Kato T, Kamada T, Kawahara T. Effects of glucosamine administration on patients with rheumatoid arthritis. Rheumatol Int. 2007 Jan;27(3):213-8. Epub 2006 Sep 5.

[6] Reginster JY, Deroisy R, Rovati LC, Lee RL, Lejeune E, Bruyere O, Giacovelli G, Henrotin Y, Dacre JE, Gossett C. Long-term effects of glucosamine sulphate on osteoarthritis progression: a randomised, placebo-controlled clinical trial. Lancet. 2001 Jan 27;357(9252):251-6.

[7] Pavelká K, Gatterová J, Olejarová M, Machacek S, Giacovelli G, Rovati LC. Glucosamine sulfate use and delay of progression of knee osteoarthritis: a 3-year, randomized, placebo-controlled, double-blind study. Arch Intern Med. 2002 Oct 14;162(18):2113-23.

[8] Müller-Fassbender H, Bach GL, Haase W, Rovati LC, Setnikar I. Glucosamine sulfate compared to ibuprofen in osteoarthritis of the knee. Osteoarthritis Cartilage. 1994 Mar;2(1):61-9.

[9] kolasinski S. Glucosamine and chondroitin: update 2006. Altern Med Alert. 2006; 9(7):73-78

[10] Gregory PJ, Sperry M, Wilson AF.Dietary supplements for osteoarthritis. Am Fam Physician. 2008 Jan 15;77(2):177-84.

[11] Towheed TE, Anastassiades T. Glucosamine therapy for osteoarthritis: an update. J Rheumatol. 2007 Sep;34(9):1787-90

[12] Gray HC, Hutcheson PS, Slavin RG. Is glucosamine safe in patients with seafood allergy? J Allergy Clin Immunol. 2004 Aug;114(2):459-60.

[13] Crolle G, D'Este E. Glucosamine sulphate for the management of arthrosis: a controlled clinical investigation. Curr Med Res Opin. 1980;7(2):104-9.

[14] Laferrère B, García-Lorda P, Russell CD, Pi-Sunyer FX. Effect of oral glucosamine sulfate on serum leptin levels in human subjects. Nutrition. 2004 Mar;20(3):321-2.

[15] Qiu GX, Gao SN, Giacovelli G, Rovati L, Setnikar I. Efficacy and safety of glucosamine sulfate versus ibuprofen in patients with knee osteoarthritis. Arzneimittelforschung. 1998 May;48(5):469-74.

Valutazione Prodotti
  • Numero di recensioni :

    10

  • Voto Medio : 4.6 /5
  •  il 26/05/2019
  • 5/5
Ottimo*
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti
  •  il 17/01/2019
  • 4/5
Un buon prodotto*
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti
  •  il 07/11/2018
  • 4/5
è ancora presto per vedere gli effetti, bisogna aspettare qualche settimana. Al momento niente di negativo da segnalare*
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti
  •  il 24/09/2018
  • 5/5
Ottimo prodotto*
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti
  •  il 07/05/2018
  • 4/5
prodotto molto buono*
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti
  •  il 09/09/2017
  • 5/5
prodotto ottimo come qualità e soprattutto come dosaggio, dosaggi troppo alti possono creare problemi di ipersensibilizzazione,molto più oppurtuna una dose minima terapeutica*
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti
  •  il 07/09/2017
  • 5/5
buono lo uso da un po'*
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti
  •  il 23/06/2017
  • 5/5
molto valido*
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti
  •  il 22/04/2016
  • 4/5
prodotto onesto ad un persso onesto *
*I risultati personali dei testimonial non sono garantiti

PRODOTTI CONSIGLIATI

3 altri prodotti della stessa categoria:

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)