Cervicale rimedi naturali

Cervicale rimedi naturali

La cervicale é un dolore molto forte che che colpisce le vertebre cervicali e che spesso può arrivare fino alle spalle. Vediamo quali sono i rimedi naturali da impiegare

Pubblicato : 14/04/2017 13:45:09
Categorie : Articolazioni e rimedi naturali , Enrico Nunziati

Sommario:

Cos’è la cervicale

E’ un dolore molto forte che colpisce le vertebre cervicali, quelle poste alla base del collo. Ed è un è un disturbo facilmente riconoscibile, perché comporta dolori piuttosto forti a in quell’area. I fastidi si localizzano soprattutto sul collo, ma nella maggior parte dei casi si irradiano fino alle spalle, alla testa e alla schiena. Tra i sintomi più comuni, oltre ai dolori fisici, ci sono la nausea, la vertigine, il ronzio alla testa e il dolore al braccio.

Si definisce cronico il dolore cervicale che deriva da una posizione o una postura scorretta o da un evento imprevisto come un forte stress o un colpo di freddo. Nella forma acuta la cervicale può invece arrivare anche a causare ernie, colpi di frusta e spondilosi.

Le cause della cervicale

Tra le cause più frequenti della cervicale c’è la cattiva postura. Trascorre troppo tempo in piedi o seduti può portare infatti ad assumere una postura errata: troppo dritti, troppo curvi, troppo ‘storti’, sbilanciati in avanti o indietro. Di conseguenza è facile che la parte si infiammi, causando dolori e problemi che aumentano in modo esponenziale con il passare del tempo.

Oltre alle motivazioni fisiche, ce ne possono essere alcune di natura emotiva, come delle forti tensioni, uno stress prolungato o un carattere introverso. Tendere a tenersi tutto dentro e a somatizzare problemi, difficoltà e dispiaceri può infatti portare a somatizzare e ad accumulare tutto proprio nel collo.

sintomi della cervicale

I sintomi della cervicale

L’indolenzimento al collo è il primo sintomo fra tutti, infatti quando è persistente e tende ad aumentare di intensità il primo pensiero è un problema di cervicale. In molti casi si risolve con massaggi, esercizi mirati e blandi antidolorifici, mentre in altri si irradia alle spalle e alla schiena, richiedendo così’ delle cure mirate.

Sempre sulle braccia si localizza un altro dei sintomi tipici, l’intorpidimento, il formicolio e a tratti una sensazione di debolezza, fino ad arrivare alla perdita di equilibrio, soprattutto sotto sforzo.

E ancora, altri sintomi della cervicale sono il ronzio alle orecchie, la nausea e il vomito (frequenti e ripetuti), l’inappetenza, il cerchio alla testa (costante) e un senso di pesantezza sulla fronte (simile a quello della sinusite).

Rimedi naturali per la cervicale

Per risolvere il problema si può iniziare con i rimedi naturali e con della ginnastica posturalle che sarà indicata dallo specialista. I rimedi naturali più efficaci per attenuare i dolori cervicali sono le erbe officinali. Tra le erbe, è preferibile utilizzare quelle antinfiammatorie, che agiscono su due fronti: da un lato riducono la flogosi (infiammazione)  e dall’altra attenuano il dolore. In particolare l’arnica, la boswelia, l’artiglio del diavolo e la rosa canina. Esistono anche dei prodotti nutraceutici come l'msm e la glucosamina che possono essere di grande aiuto.

Arnica. Attenua le contratture muscolari aiutando a distendere muscoli e nervi. Antinfiammatoria e analgesica, l’arnica cura il disturbo cervicale e rende più sopportabile il dolore se applicata con costanza sulla zona dolorante. E’ tra i rimedi naturali più utilizzati per la cura dei problemi muscolari e articolari, perché attenua il gonfiore e aiuta subito a sentirsi meglio. In caso di cervicale, con la pomata o con l’olio essenziale si può fare un massaggio prolungato che sciolga le tensioni.

Artiglio del diavolo. La sua radice è ricca di sostanze che lo rendono un vero e proprio antinfiammatorio naturale importante per eliminare tanto l’infiammazione quanto il dolore. Ha infatti un elevato contenuto di fitosteroli, delle sostanze vegetali che si comportano un po’ come il cortisone rispetto agli stati infiammatori come i dolori cervicali. Inoltre va a contrastare la formazione stessa delle prostaglandine e dell’ossido nitrico, che sono proprio i mediatori chimici delle infiammazioni: in questo modo agisce a priori evitando che si formino gonfiori e che si accentui il dolore.

L’artiglio del diavolo svolge al meglio la sua azione se utilizzato per trattamenti prolungati, di almeno due settimane consecutive.

Rosa canina. La rosa canina è utile per contrastare le tensioni a livello muscolare perché ammorbidisce i muscoli e le contratture. Il merito è in gran parte dei polifenoli, di cui la rosa canina è ricca, e che svolgono una funzione antinfiammatoria. Si può usare per via interna o esterna, per qualche giorno di seguito.

Boswelia. E’ indicata per i disturbi osteo-articolari per la sua capacità di sfiammare. Contiene infatti una gommoresina che agisce direttamente sulle articolazioni e sui dolori muscolari, cervicale compresa. Alla boswelia si riconosce la capacità di calmare il dolore e di ridurre l’infiammazione, soprattutto in caso di dolori molto acuti e di cervicale di tipo cronico.

Ribes nigrum. Agisce non solo come antinfiammatorio ma anche come antidolorifico. Vale a dire che da un lato sfiamma e dall’altro aiuta ad attenuare e sopportare il dolore. Il collo inizia a diventare progressivamente meno rigido man mano che si stempera l’infiammazione.

Gli oli essenziali per massaggi

Gli oli essenziali sono utili per praticare lunghi massaggi che sciolgono le tensioni e aiutano a stare meglio. In particolare l’olio essenziale di lavanda esercita un’azione calmante e leggermente sedativa, che aiuta a superare l’indolenzimento dei muscoli. Anche l’olio di camomilla e quello di arnica sono antinfiammatori e si possono usare singolarmente o mescolati insieme per accrescere i benefici del massaggio.

L’olio essenziale di cipresso è utilizzato per gli stati infiammatori perché favorisce la produzione di cortisolo da parte dell’organismo. E l’azione analgesica di cui è capace si ripercuote direttamente sula cervicale. Un po’ come accade con l’olio essenziale estratto dallo zenzero, che si comporta come un antidolorifico soprattutto per i disturbi di natura osteo-articolare. La cervicale, il mal di schiena, gli stiramenti e la pesantezza di testa sono i disturbi sui quali lo zenzero e il suo olio essenziale agiscono con maggiore efficacia.





Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)