Come curare il mal di schiena con rimedi naturali

Come curare il mal di schiena con rimedi naturali

Il mal di schiena è una condizione che affligge migliaia di persone ed è causata da una varietà di fattori che coinvolgono i muscoli spinali. Ecco i migliori rimedi naturali

Pubblicato : 24/11/2016 17:47:41
Categorie : Articolazioni e rimedi naturali , Eleonora Rampolli

Il mal di schiena è una condizione che affligge migliaia di persone ed è causata da una varietà di fattori che coinvolgono i muscoli spinali, i nervi, le ossa, i dischi, le vertebre. Il mal di schiena è di solito la conseguenza di una postura errata sostenuta da chi passa molte ore al computer, di uno sforzo eccessivo, di attività fisica troppo frequente, di carenza di riposo, oppure può essere legato ad altre patologie.

Il mal di schiena può passare attraverso diversi stadi, dal fastidio appena percettibile quando si svolgono determinati movimenti, fino a dolore costante e lancinante anche da fermi. I medicinali da banco utilizzati per il trattamento possono causare effetti collaterali nel lungo periodo, mentre i rimedi naturali non presentano controindicazioni. Vediamo quelli più efficaci.

Glucosamina e condroitina solfato: zuccheri e carboidrati per combattere il mal di schiena

Il solfato di condroitina è un carboidrato complesso che l’organismo utilizza per far assorbire acqua alle cartilagini, mentre la glucosamina è uno zucchero amminico presente nei tessuti connettivi; diversi studi hanno condotto test sull’efficacia di entrambi nel trattamento dell’osteoartrite e di altre manifestazioni dolorose, come il mal di schiena, ottenendo come risultato un’efficace alternativa ai farmaci tradizionali, con il vantaggio che, essendo naturali, non presentano controindicazioni. La loro principale funzione è quella di prevenire, o di rallentare, la degenerazione della cartilagine. La glucosamina si presenta in due diverse forme:

  • solfato, che viene utilizzata per riparare e ricostituire la cartilagine; alcuni test di laboratorio hanno dimostrato la sua efficacia nella protezione della cartilagine delle articolazioni, grazie ad un’azione di prevenzione verso la rottura e di costruzione di strati nuovi di cartilagine.

  • La versione idrocloridrato è considerata ugualmente efficace della forma solfato, ma viene assorbita più facilmente dal corpo e quindi può essere presa anche a dosaggi inferiori. 

Il solfato di condroitina è invece parte di una molecola proteica che favorisce la proprietà elastica della cartilagine e sembra abbia anche un potente effetto antinfiammatorio, ideale per ridurre il doloroso gonfiore che si manifesta quando le ossa, prive di cartilagine, si sfregano. Inoltre, il condroitin solfato può essere di aiuto nel rallentare la degradazione della cartilagine e nel favorire il ripristino della crescita di cartilagine per ammortizzare meglio le articolazioni.

artiglio del diavolo e mal di schiena

Artiglio del diavolo, uno dei più potenti antinfiammatori presenti in natura

Originario delle zone desertiche dell’Africa meridionale, l’artiglio del diavolo è una pianta che deve il suo nome ai piccoli uncini, dalla forma simili ad artigli, che coprono i suoi frutti. Per secoli, le popolazioni native del deserto del Kalahari hanno utilizzato le radici essiccate e tritate dell’artiglio del diavolo nelle preparazioni di rimedi naturali per il trattamento del dolore, attraverso applicazioni locali sulle zone doloranti. Negli anni più recenti, un certo numero di studi scientifici ha suggerito che l’artiglio del diavolo è particolarmente efficace nella cura del dolore e della rigidità dovuti all’osteoartrite e altre patologie più comuni, tra cui il classico mal di schiena.

Le radici di artiglio del diavolo contengono composti dalla proprietà antinfiammatorie, alla pari dei farmaci tradizionali, ma senza le complicazioni e gli effetti collaterali che questi ultimi provocano con un utilizzo prolungato. Altri agenti benefici presenti nelle radici sono gli antiossidanti, inclusi i flavonoidi e fitosteroli vegetali, gli antispasmodici e i coleretici (stimolano la secrezione della bile). La combinazione di questi elementi aumenta in maniera formidabile la capacità dell’artiglio del diavolo di trattare con successo i dolori articolari e muscolari.

Un’analisi (pubblicata) dei diversi studi sulla pianta, ha rilevato che l’applicazione di estratti di radice dell’artiglio del diavolo aumenta la mobilità e riduce la sensazione di dolore, proprio grazie alla sua azione analgesica, antinfiammatoria e antiflogistica.

Massaggi e ginnastica posturale

Questi rimedi naturali sono utili ed efficaci nel trattamento degli effetti del mal di schiena, ma spesso è opportuno anche curare la causa del dolore: massaggi professionali e mirati, eseguiti da personale esperto possono apportare sollievo, fino ad eliminare il problema.

Letture correlate

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)