Oli essenziali puri e loro proprietà

Oli essenziali puri e loro proprietà

Vediamo cosa sono gli oli essenziali come rimedi naturali per ogni esigenza


Categorie : Eleonora Rampolli , Oli essenziali e aromaterapia

Conosci gli oli essenziali? Probabilmente a questa domanda risponderai istintivamente di si. Oggi questi prodotti sono largamente diffusi e si prestano ad usi molteplici. Eppure ti sfido a leggere l’articolo che segue: alla fine potresti aver imparato molte cose nuove sugli oli essenziali, superato alcune false convinzioni e potresti scoprire che quelli che hai usato finora sono prodotti sintetici e non oli essenziali puri.

oli essenziali controindicazioni

Cosa sono e come riconoscere gli oli essenziali puri

Sono proprio gli oli essenziali, contenuti come piccole gocce nelle cavità delle piante, a conferirgli il profumo che emanano. Gli oli essenziali sono gli estratti più concentrati presenti in natura. Le proprietà antisettiche e antibiotiche degli oli essenziali sono note da diversi anni grazie al lavoro di esperti del calibro di Chamberland, Martindale e Gattefossé, considerato il padre dell’aromaterapia.

L’aromaterapia studia proprio l’azione delle molecole di queste complesse sostanze per il benessere. Che sia per uso esterno o interno, a scopo curativo o solo di benessere, probabilmente anche tu usi alcuni oli essenziali tra i più conosciuti.

In effetti gli oli essenziali sono preziosi alleati della salute e del benessere. Ma fai attenzione ad una cosa importante: la denominazione oggi non è tutelata. Ecco perché è importante imparare a riconoscere gli oli essenziali puri di alta qualità distinguendoli da oli sintetici che, nonostante il profumo, non possono garantirti un effetto curativo. Se nell’etichetta non è riportata la dicitura “olio essenziale puro al 100%”, potrebbe verosimilmente trattarsi di un olio diluito in acqua.

I nostri oli essenziali sono puri e notificati come integratori al Ministero della Salute, ad eccezione dell'olio di Bergamotto. Tutti sono impiegabili come Aromi naturali per prodotti alimentari (Regolamento 1334/2008/CE). Da tenere conto che la profumazione naturale potrebbe non essere così forte come quella degli oli essenziali di sintesi, che sono specificatamente realizzati per questo scopo. Quindi, ad esempio, l'olio essenziale naturale di limone non ha la stessa forza di un prodotto di sintesi (ma di contro ha tanti scopi e utilizzi in più). Gli oli essenziali che abbiamo in listino seguono la farmacopea europea che definisce composizione e attributi di un olio essenziale naturale, e questo ne garantisce la qualità.

A cosa servono gli oli essenziali

Gli usi degli oli essenziali possono essere diversi in base al tipo di pianta da cui vengono estratti. Quello che accomuna gli oli essenziali è la concentrazione molto volatile (significa che evaporano facilmente a differenza, ad esempio, dell’olio di oliva o di cocco).

In natura si distinguono diverse tipologie di oli essenziali e la differenza non sta solo nell’aroma ma anche nelle proprietà. Alcuni si prestano all’aromaterapia o all’uso esterno per i massaggi. Altri possono essere applicati per alleviare sintomi influenzali o malessere in generale avendo un effetto calmante.
Altri ancora possono essere usati per aromatizzare alimenti.

La struttura di ognuno di essi è complessa: un olio essenziale puro è costituito mediamente da 50-60 molecole organiche distinte. Questo spiega anche perché, uno stesso olio essenziale, può essere impiegato per usi diversi. Visto che sono sostanze volatili e oleose, con gli oli essenziali possiamo entrare in contatto per via aerea (tramite diffusori) o per assorbimento (con massaggi) (1).

Ora che ne sai un po’ di più su che cosa sono gli oli essenziali e come si ottengono quelli puri, ti presentiamo una panoramica dei più conosciuti e delle relative proprietà:

Olio essenziale di arancio amaro: conosciuto per le sue proprietà calmanti, toniche e antisettiche, è utile anche per combattere stress, insonnia e problemi di pelle grassa (da evitare però usi prolungati perché potrebbero rendere la pelle sensibile).
E’ inoltre un energizzante naturale: il suo profumo aiuta a trasmettere buon umore, ecco perché viene consigliato per l’ambiente anche a chi soffre di depressione. Nel caso di applicazione per assorbimento, quindi ad esempio massaggio con olio essenziale all’arancio amaro, tieni presente che è uno degli oli essenziali fotosensibilizzanti, quindi evita di esporti al sole o a lampade abbronzanti nelle 24 ore che seguono alla sua applicazione. 
Il nostro olio essenziale di Arancio Amaro é 100% olio essenziale di scorza del frutto e viene ottenuto dal Citrus Aurantium variante amara. Provalo, è eccellente.

Olio essenziale di arancio dolce: ha un effetto calmante, antispasmodico e sedativo. Indicato per combattere stress e insonnia ma anche mal di denti, stitichezza e cattiva digestione.
Il nostro olio essenziale di arancio dolce é ottenuto da Citrus aurantium variante dulcis, è puro 100%. Il comodo formato da 20ml soddisferà le tue esigenze.

Olio essenziale di bergamotto: ha un profumo fresco e fruttato molto energetico. Si ottiene dalla spremitura a freddo della buccia del bergamotto, quando il frutto è quasi maturo. Vanta proprietà calmanti ed è un noto antistress e antidepressivo naturale. Normalmente 4-5 gocce sono sufficienti per aromatizzare 400 g di prodotto alimentare. Il prodotto che abbiamo in listino é 100% olio essenziale di scorza del frutto di Bergamotto (Citrus bergamia Risso et Poiteau).

Olio essenziale di cipresso: essendo un vasocostrittore esterno, è indicato per combattere in modo naturale la cellulite. Se inalato (a debita distanza) aiuta a riequilibrare il sistema nervoso agendo come antidepressivo naturale. Per uso interno è un espettorante naturale, utile in caso di tosse e bronchite.
Il nostro olio essenziale di cipresso é 100% naturale, ottenuto in corrente di vapore dai galbuli della pianta di cipresso (Cupressus sempervirens). 

Olio essenziale di citronella: conosciuto soprattutto per uso ambientale come anti zanzare naturale, ha anche un effetto calmante. Agisce come rimedio naturale contro il mal di testa. E’ anche un efficace antivirale contro virus influenzali e infezioni polmonari.  L'olio essenziale 100% si estrae per distillazione in corrente di vapore delle parti aeree dell'erba ed ha un l'odore forte e penetrante che tutti conosciamo. 

Olio essenziale di eucalipto: è uno stimolante naturale, perfetto per ritrovare energia e voglia di fare nei periodi di pigrizia. Diffuso nell’ambiente inoltre, agisce come purificante, contrastando il diffondersi di batteri. In caso di raffreddore può essere utile come decongestionante.

Olio essenziale di lavanda: tra gli oli essenziali calmanti quello alla lavanda è tra i più comuni. Ma forse non sapevi che è anche un cicatrizzante naturale, da usare per esempio per dare sollievo in caso di punture di insetti. Essendo un antispasmodico, può essere indicato se soffri di dolori mestruali e crampi addominali (2).

Olio essenziale di limone: inalato ha un effetto calmante ideale per contrastare nervosismo o per combattere disturbi di insonnia. Essendo inoltre un purificante e cicatrizzante, può essere impiegato come ingrediente per maschere e trattamenti anti age o anti acne. Da appuntate che è anche un efficace antisettico, dimostratosi particolarmente efficace alla comparsa dei primi sintomi di stati febbrili.

Olio essenziale di menta: diffuso nell’ambiente ha un effetto rinfrescante per la mente. Ne consigliano l’uso a chi deve preparare esami o ritrovare la concentrazione. Ingerito agisce come digestivo naturale, utile per contrastare anche diarrea e meteorismo. Le proprietà calmanti, inoltre, lo rendono efficace come rimedio anti nausea. Massaggiato localmente ha un effetto antiinfiammatorio, perfetto per curare il mal di testa.

Olio essenziale di rosmarino: è una delle spezie più usate nella cucina italiana ma sarebbe limitativo ridurre all’uso gastronomico le potenzialità di questa pianta. Altamente consigliato al mattino perché ha un’azione tonificante su mente e corpo. Essendo un cardiotonico può aiutare chi soffre di pressione bassa e tende a sentirsi stanco e spossato. Può aiutare in fase di preparazione di esami o per migliorare la memoria3. E’ anche molto impiegato nei prodotti cosmetici come anticellulite naturale. Inoltre esercita un’azione astringente su pelle e capelli: ecco perché può essere un rimedio naturale contro pelle grassa o forfora.

Olio essenziale di salvia: ha un’azione rilassante per contrastare anche fenomeni di paranoia. Consigliato in menopausa o per chi soffre di crisi di mezza età. Per le donne è un vero toccasana: applicato sulla pelle contrasta la cellulite e riequilibra il sistema ormonale. Se soffri di sudorazione eccessiva puoi applicare questo olio essenziale nel punto interessato e avrai da subito una sensazione di freschezza più a lungo.

Olio essenziale di tea tree oil: in aromaterapia è uno degli oli essenziali più conosciuti per via dei suoi eterogenei usi comprovati anche da studi scientifici4. Probabilmente ne hai sentito parlare come antibiotico naturale: per uso interno aiuta a liberare le vie respiratorie mentre se applicato localmente è impiegato contro funghi e micosi. Non essendo irritante, si presta bene anche a dare sollievo in caso di irritazioni in zone delicate del corpo (bruciori intimi, accessi dentali etc).

Olio essenziale di timo: ha un’azione tonificante e ricostituente che favorisce il recupero della memoria. Antibiotico e balsamico: può essere usato in caso di infezioni batteriche o di catarro. Inoltre è un antiparassitario quindi può essere applicato in caso di dermatiti o pidocchi.


Sparsi nell’ambiente tramite diffusori di oli essenziali, applicati localmente o per uso interno, gli oli essenziali puri ci regalano un’infinità di rimedi naturali. Riassumere tutti i possibili usi in un unico articolo sarebbe impossibile. Sfoglia il nostro catalogo online e scopri una vasta scelta di oli essenziali puri al 100%.

Come si estraggono gli oli essenziali puri

Per individuare un olio essenziale puro di qualità conta in primis l’estrazione: questa dovrà avvenire dalla pianta di origine e dovrà seguire una metodologia ben precisa. Queste informazioni dovranno essere riportate nella confezione. Controlla quindi da quale parte della pianta è stato estratto l’olio essenziale (radice, foglie, fiore, frutto etc). Esistono sostanzialmente tre metodi per estrarre gli oli essenziali dalle piante.

La tecnica più semplice consiste nella spremitura a freddo. Viene usata soprattutto per gli agrumi visto che la loro buccia è ricca di olio.

L’estratto viene anche chiamato “essenza”. Molto pregiata, ad esempio, è l’essenza di bergamotto, tipico agrume della Calabria.

Il metodo più comune si basa sulla distillazione in corrente di vapore. Come puoi intuire dal nome, questo procedimento sfrutta il vapore generato da un apposito bollitore. In seguito, attraverso il raffreddamento generato da una serpentina in cui passa il vapore, gli oli precipitano e poi vengono raccolti.

La tempistica della distillazione è un passaggio cruciale: per mantenere tutte le proprietà, le piante dovrebbero essere distillate a bassa pressione, senza supporti in questo processo.

Il terzo sistema, invece, è molto delicato: si chiama enfleurage. E’ una tecnica usata per estrarre gli oli essenziali dai petali dei fiori che, per la loro delicatezza, perderebbero la loro essenza se sottoposti ad alte temperature. In questo caso, quindi, le tecniche come la distillazione in corrente di vapore non sarebbero indicate.


Bibliografia

1 Sull’uso degli oli essenziali e la riduzione dei farmaci, studio su Natural 1” nel numero di maggio 2018;

2 Cerfit, Centro toscano di ricerca e innovazione in Fitoterapia;

3 Studio della Northumbria University;

4 http://old.iss.it/binary/publ/cont/15_6_web.pdf;



Enrico Nunziati
Collabora da anni con decine di siti web, blog e forum che trattano di erbe officinali, erboristeria, salute e benessere. Per Kos edizioni ha pubblicato Vademecum di Erboristeria, un libro pensato per essere utile, scritto con Franco Bettiol e Irene Nappini.

Le informazioni presenti in questo articolo non possono e non devono sostituire il consulto medico. Ogni indicazione o suggerimento o rimedio naturale riportato NON deve essere seguito senza consulto del proprio medico.

Condividi quest'articolo

© Erboristeria | www.rodiola.it.

Zenobia s.r.l - P.IVA 01833970971 - R.E.A FI 475580 - Via Petrarca 53 - 59015 - Carmignano (PO)